Tramite Facebook aveva cercato di ricontattare la figlia che aveva stuprato

Torre del Greco – Un 53enne originario di Torre del Greco loscorso 4 giugno è stato arrestato a Bahia (Brasile) con l’accusa di aver abusato sessualmente della figlia di 4 anni. G.O., queste le iniziali del nome, è stato individuato e rintracciato tramite Facebook dalla polizia postale campana e poi arrestato dall’Interpol. L’impostore era fuggito in Sudamerica ed era irrintracciabile dal 2002. Condannato a 9 anni di carcere nel 2005 in primo grado, era stato riconosciuto colpevole anche in appello, ma il 13 marzo scorso la Cassazione aveva annullato quest’ultima sentenza e rinviato il processo di secondo grado ad un’altra sezione. La polizia postale di Napoli, diretta dal vicequestore Domenico Foglia, ha effettuato gli accertamenti sulle tracce informatiche lasciate dal ricercato che su Facebook aveva cercato di ricontattare la figlia, ormai 13enne. Nelle prossime ore verrà chiesta alle autorità del Brasile l’estradizione in Italia.

M.C.Izzo




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono