“Con enorme gratitudine accogliamo la notizia del ritorno in provincia di Napoli di papa Francesco, che il 24 maggio prossimo visiterà la martoriata Terra dei Fuochi per esprimere la propria paterna vicinanza ad una comunità sofferente, in cui i lutti dovuti a malattie legate all’inquinamento sono ormai quotidiani”.

E’ quanto ha affermato il presidente delle Acli di Napoli, Maurizio D’Ago, secondo il quale “la visita, che cadrà nel quinto anniversario della pubblicazione dell’enciclica ecologica di Francesco, la Laudato Sì’ sarà utile anche per rimettere al centro del dibattito politico e sociali i temi del rispetto del Creato, della salute per tutti, della bonifica ambientale, che dalle nostre parti pare non essere mai realmente partita. Lo si deve alle tante famiglie che vorrebbero solo vivere in una terra salubre e a cui questo diritto viene negato”.

Una rappresentanza dell’associazione dei lavoratori napoletani partenopei parteciperà all’importante evento e, in particolare, alla messa che il pontefice celebrerà all’aperto ad Acerra il prossimo 24 maggio.

Attualità Eventi