Pomigliano-Turris_2016_Esultanza-TaralloLa domenica prima un gol di testa (Tiscione) smorza l’entusiasmo per una vittoria che sembrava in porto, la domenica successiva un gol di testa (Tarallo) evita una sconfitta che avrebbe complicato il discorso salvezza. Non è ancora arrivata la vittoria necessaria per ipotecare la salvezza, ma il punto strappato con il Pomigliano, per come si erano messe le cose, è sicuramente guadagnato. I corallini restano a +3 sulla zona Play-Out e domenica, al “Liguori”, ci sarà l’importante sfida salvezza con il Bisceglie. Al “Vallefuoco” di Mugnano (gara a porte chiuse a causa della squalifica del campo del Pomigliano), Baratto si affidava allo stesso 4-4-2 che aveva pareggiato con il Fondi, con l’unica novità del rientrante Somma sulla corsia di sinistra del centrocampo. Gara equilibrata nelle prime battute, con la Turris che in modo ordinato arginava i tentativi dei padroni di casa alla ricerca della vittoria per un piazzamento nei Play-Off. Anzi, la prima vera occasione capitava proprio alla Turris: al 18’, Lordi serviva Sperandeo che ci provava al volo in piena area di rigore, ma Despucches respingeva. Il Pomigliano provava a scuotersi con qualche conclusione dalla distanza che Abagnale controllava, la Turris rimaneva concentrata e concedeva poco ai padroni di casa. Fino al 45’, quando Panico serviva Liberti che colpiva di testa, la palla veniva ribattuta da un difensore corallino. Poi era Imparato a salvare sulla linea un colpo di testa di Di Girolamo. La ripresa vedeva subito l’ingresso di Schettino per uno spento Salvatore, ma era il Pomigliano ad avere un approccio migliore: ci provavano, al 4’ e al 5’, Panico e Napolitano, senza successo. Al 7’, il colpo di testa di Manzi (palla alta) scuoteva la Turris che si rendeva ancora più pericolosa un minuto più tardi con una conclusione dalla distanza di Somma, Despucches deviava in angolo. Nel momento migliore dei corallini, arrivava il vantaggio del Pomigliano (10’): Abagnale atterrava in uscita Panico e l’arbitro decretava il penalty. Sul dischetto, il numero uno corallino respingeva la conclusione di Panico che però sulla ribattuta insaccava facilmente. La Turris provava subito a reagire con Manzo e Somma ma senza fortuna e Baratto passava al 4-3-3. I padroni di casa prima impegnavano Abagnale con uno splendido intervento su punizione di Di Girolamo, poi sul successivo calcio d’angolo colpivano un palo con Panico direttamente da corner. Il tempo scorreva, la Turris era poco pericolosa e allora Baratto si giocava il tutto per tutto inserendo Falco e passando al 4-2-4. Al 37’ Tarallo ci provava di testa, Despucches bloccava. Erano solo le prove generali del gol che arrivava al 40’: calcio d’angolo di Manzo, Tarallo (nella foto di Salvatore Varo) di testa insaccava il gol del pari. La Turris potrebbe perfino osare, soprattutto quando al 43’ i padroni di casa restavano in dieci per l’espulsione di Ferrara (doppio giallo), ma non succedeva più nulla fino alla fine dei quattro minuti di recupero. “Contento per il gol e per il punto importante conquistato – afferma Tarallo a fine gara-, ma alla salvezza manca ancora qualche punto e credo che in tal senso, quella di domenica con il Bisceglie, sia una gara fondamentale. Come sto? Oggi meglio, dopo qualche problema in settimana. Sono le ultime partite ed anche se non sto benissimo, ho voglia di giocare”. “Punto guadagnato e meritato – sostiene il ds Vitaglione- anche in virtù dei risultati delle dirette concorrenti. Ma la gara importante è domenica, una vittoria sarebbe una bella ipoteca sulla salvezza: mi aspetto che la squadra la prepari al meglio e che i tifosi possano trascinare i ragazzi in campo”. “Speravamo tutti che Tarallo si sbloccasse e lo ha fatto nel momento più importante della stagione – commenta Baratto-. Partita importante contro una squadra costruita per vincere, abbiamo preso gol forse nel nostro miglior momento, ma abbiamo avuto la forza di stare sempre in partita e di non mollare mai e abbiamo conquistato questo punto. Adesso testa al Bisceglie perché è una gara da non fallire per rimanere in questa categoria”.
Andrea Liguoro

RISULTATI 30° GIORNATA – SERIE D, GIRONE H
BISCEGLIE – VIRTUS FRANCAVILLA 1-3
FONDI – ISOLA LIRI 3-2
FRANCAVILLA – SAN SEVERO 3-1
MANFREDONIA – TORRECUSO 1-0
MARCIANISE – NARDÒ 1-0
PICERNO – GALLIPOLI 2-0
POMIGLIANO – TURRIS 1-1
SERPENTARA – APRILIA 0-1
TARANTO – POTENZA 5-2

LA CLASSIFICA
VIRTUS FRANCAVILLA 60
TARANTO 58
NARDÒ 57
FRANCAVILLA 54
FONDI 48
POMIGLIANO 43
BISCEGLIE 41
MARCIANISE 41
MANFREDONIA 40
POTENZA 39
TORRECUSO 39
TURRIS 38
SAN SEVERO 35
ISOLA LIRI 34
SERPENTARA 31
PICERNO 28
APRILIA 25
GALLIPOLI 18