Lahti – Si concludono a Lahti i Campionati Europei Divisione B di Rugby in carrozzina.

Negli incontri per definire la classifica finale delle otto squadre partecipanti, l’Italia si piazza all’ottavo ed ultimo posto. Come da regolamento, le due formazioni a fondo classifica saranno retrocesse in Divisione C, quindi gli Azzurri dopo due anni ritorneranno a giocare nella terza fascia continentale.

L’Italia completa la sua esperienza in Finlandia senza vittorie.

Nelle ultime due partite di classificazione, gli Azzurri perdono prima contro la Finlandia per 54-46, e poi contro la Repubblica Ceca per 50-44.

Il Direttore tecnico nazionale Franco Tessari legge così il comportamento della squadra nel torneo: “È stato un amaro risveglio. Partiti con la convinzione di essere a posto fisicamente e di avere un livello di gioco vicino al valore dei team presenti, fin dalla prima partita con la Svizzera si è vista una condizione atletica non perfetta e una evidente difficoltà di approccio al match. Il livello del campionato è stato sicuramente alto e per noi la mancanza di un certo numero di partite internazionali di preparazione si è fatto sentire. Non eravamo pronti all’intensità di questi incontri. Si ricomincia dal gruppo C e, se vogliamo ambire a traguardi importanti, si dovrà lavorare sia nel reclutamento di nuovi atleti che nell’incrementare le attività della Nazionale con raduni più costanti e partecipazione ad incontri internazionali  per testare il lavoro svolto”.

L’Olanda si aggiudica la rassegna continentale di Lahti battendo in finale la Svizzera per 52-46. Entrambe le squadre accederanno agli Europei A del 2019 dove lotteranno per guadagnarsi la qualificazione alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.