I corallini tornano a vincere in campionato e restano secondi. Vittoria anche in Coppa Italia
Da capolista ad inseguitrice. Dopo la sconfitta nello scontro diretto con la Sessana di dieci giorni fa, il ruolo della Turris è del tutto cambiato: adesso sono i corallini a non poter più sbagliare e a sperare in un doppio Turris-Forio-2014passo falso della capolista per tentare prima l’aggancio e poi il sorpasso. Non si doveva sbagliare, quindi, neanche nella sfida casalinga con il Forio e la Turris non l’ha fatto. Nonostante le assenze nella sfida con gli isolani (Majella ancora ai box, ma dovrebbe essere già disponibile per il prossimo impegno; squalificati Imparato, uno dei migliori fino a questo momento, e Pappadia; infortunati Gazzaneo, Ferraro e Cigliano), i corallini partivano forte e nei primissimi minuti andavano già vicinissimi al gol prima con Grezio e poi con La Montagna. Al 5’, però, a passare inaspettatamente in vantaggio era il Forio con una bella conclusione dalla distanza di Capuano. Dopo aver accusato il colpo, la Turris tornava a creare occasioni e nel finale di tempo era Schettino a pareggiare i conti al termine di una bellissima azione. Il secondo tempo continuava sulla falsa riga del primo, con gli uomini di Santosuosso alla ricerca del gol del vantaggio che arrivava al 6’ con una conclusione di Grezio (nella foto di Salvatore Varo) in area di rigore. La gara a quel punto si metteva in discesa e, forti del vantaggio, i corallini dilagavano ancora con Grezio e Schettino (doppiette personali per entrambi). C’era gloria anche per Salvatore (tra i migliori in campo) che al 30’ realizzava di testa il 5-1. Con la vittoria in ghiaccio, arrivava la rete del Forio al 34’ che serviva solo per le statistiche. “Ho visto veramente una grande Turris – ha affermato il tecnico Santosuosso a fine partita-, una squadra che aveva fame di vittoria. Abbiamo creato tantissimo e fatto vedere anche ottime trame di gioco, come il secondo gol di Schettino. Tre punti (e prestazione maiuscola) fondamentali sia per il morale (un punto nelle ultime due partite, ma c’era da cancellare soprattutto il contraccolpo psicologico per la sconfitta nello scontro diretto) che per la classifica: la Sessana, vittoriosa sul fanalino di coda San Giorgio, resta prima con tre punti di vantaggio, ma la Turris insegue insieme al Volla (poco più staccato l’Ercolano). Nel prossimo impegno, corallini impegnati in trasferta (sabato pomeriggio?) a Pozzuoli. Turris che resta in corsa anche sul fronte Coppa Italia (competizione che regala un posto in serie D) grazie alla vittoria ottenuta sul campo del Sant’Antonio Abate (1-2) nella gara d’andata degli ottavi: mercoledì 19 novembre la gara di ritorno al “Liguori”.
Andrea Liguoro
ECCELLENZA GIRONE A – 9° GIORNATA
CAMPANIA – PUTEOLANA 1909 2-1
CASAGIOVE – VIRTUS VOLLA 0-1
PROCIDA – ERCOLANO 0-3
TURRIS – FORIO 5-2
QUARTO – STASIA 1-0
SAN GIORGIO – SESSANA 0-3
SIBILLA – PORTICI 1-2
SAN MARCO – GLADIATOR 2-2

LA CLASSIFICA
SESSANA 25
TURRIS 22
VIRTUS VOLLA 22
ERCOLANO 20
SAN MARCO 16
GLADIATOR 12
PROCIDA 11
STASIA 10
FORIO 10
CAMPANIA 10
PORTICI 10
QUARTO 9
PUTEOLANA 1909 7
CASAGIOVE 6
SIBILLA 5
SAN GIORGIO 4