Un rigore di Crisantemo permette ai corallini di aggiudicarsi il derby del ” Liguori”

Se a questa Turris si chiede il calcio spettacolo, allora si è sbagliato palazzo. Ma se si chiede cuore, grinta e sudore, allora il palazzo è quello giusto. D’altronde se oggi i corallini si trovano in zona Play-off, la ricetta è fatta proprio da questi ingredienti. Chi ancora non riusciva a spiegarsi come una squadra che punti alla salvezza e che non offre un calcio certo divertente si ritrovi in zona Play-off, vedendo la partita di ieri, checché ne dica il d.s. del Pomigliano, avrà capito il perché. Vedi Tortora rimanere senza fiato al 95’ dopo una gara che avrebbe fatto impallidire anche il più tenace dei guerrieri. Vedi Visciano che, dopo un colpo alla schiena, resta non senza dolori in campo e al 96’ ha ancora la forza di correre palla al piede. Vedi Coppola che insegue gli avversari fino all’ultimo secondo. Vedi Follera attento in tutti gli interventi e De Carlo a guidare la difesa magistralmente. Vedi Romagnini superarsi in un paio di interventi e darti sicurezza in quelle occasioni che, negli anni passati, un portiere under non era riuscito a dare. A completamento, ovviamente, tutti gli altri giocatori, anche quelli che non brillano perché la forza della Turris è proprio questa: il gruppo, in toto, che mira a raggiungere lo stesso obiettivo. Eccola qui la Turris che ieri ha strappato gli applausi di una tifoseria che, partita dopo partita, sembra ricredersi dopo un inizio di campionato stentato che aveva fatto storcere il naso ai più. Forse anche i dirigenti del Pomigliano temevano questa Turris al punto di provare a vincere la partita con il “trucchetto” dell’ordine pubblico chiedendo in settimana che la gara si giocasse a porte chiuse. Alla fine, però, i dirigenti del Pomigliano hanno rimediato solo una figuraccia: nel settore distinti destinato ai tifosi ospiti, infatti, erano comodamente sedute ottanta persone. Al d.s. del Pomigliano, inoltre, che si sarà fatto consolare dai due commissari che l’hanno accompagnato a Torre perché forse pensava che la partita si giocasse in un territorio interessato da chissà quali guerre, non hanno spiegato che la ruota gira e se all’andata il gol del pareggio di Tortora fu annullato all’ultimo secondo per un fuorigioco apparso inesistente, il destino è beffardo e può capitare anche che Tortora si procuri un rigore su un’azione partita da un dubbio fallo su un giocatore granata. Le prove di forza per questa Turris non finiscono e domenica prossima arriva quella più difficile sul campo della capolista Brindisi. Con il pareggio di ieri a Pianura e la contemporanea vittoria della Nocerina, la corazzata pugliese, che all’andata dimostrò di essere di categoria superiore, si è vista recuperare il vantaggio iniziale dai molossi che sembrano in ripresa e lasciano aperti i giochi di questo campionato che i pugliesi sembravano già aver vinto sulla carta.
Andrea Liguoro

SETTORE GIOVANILE: I RISULTATI
CAMPIONATO JUNIORES: TURRIS- BITONTO 0-0
Formazione: Schember, Mennella, Verde, Bologini, Balzano, Loasses, Borrelli, Punzo, Margotti, Iosso, De Finizio. A disp: De Finizio, Albino, Geremia, Leone, Cirillo, Del Faudio, Rallo, Panariello. All. Margotti
La formazione Juniores non riesce ad andare aldilà dello 0-0 contro il Bitonto, pur giocando un buon secondo tempo. Nel primo tempo, poco gioco e pochi tiri in porta da ambo le parti. Il mister Margotti sposta Vittorio Mennella sulla fascia assicurandosi una buona spinta sulla destra e lasciando maggior brio nel centro della difesa con il rientrante Balzano. Nel secondo tempo salgono in cattedra Borrelli, Cirillo e Punzo, che producono molto ma nulla cambia in termini di goal. Buona la prestazione anche del portiere Alvino, subentrato nel primo tempo per infortunio di Schember. La partita da giocare si è tenuta al campo “San Giuseppe”, in Boscoreale, loc. Marchesa, per indisponibilità del Liguori.
CAMPIONATO  ALLIEVI: TURRIS- JUVE POGGIOMARINO 4-1
Formazione: Formisano, Froncillo, Montefusco, Del Gatto, Battaglia, Coppola, Sito, Oriente, Schiavo, Arpaia, Sorrentino. A disp: Iazzetta, Perna, De Caprio, D’Aniello, Guida, Sorrentino, Vito. All. Medio
Marcatori Turris: Schiavo, Schiavo, Sorrentino, Guida.
Piena di cuore e di buoni contenuti tecnici la prestazione offerta dalla formazione allenata da mr Medio che ha superato tra le mura amiche del campo “Vesuvio” la formazione della Juve Pro Poggiomarino. 4-1 il risultato finale che non lascia adito a recriminazioni da parte degli ospiti, che poco hanno retto il ritorno della formazione di casa partita in svantaggio. Buone le realizzazioni ma da segnalare quella di Sorrentino Donato, che caparbio riconquista una palla sull’angolo destro, con una serie di dribbling entra in area e mette la palla alle spalle del portiere ospite.

COMUNICATO STAMPA F.C. TURRIS 1944 – SETTORE GIOVANILE