Come si legge sulle colonne del Fatto, in Corte d’Appello verrà annullato il 3-0 a tavolino a favore dei bianconeri, come anche il -1 in classifica per gli azzurri: “La partita Juventus-Napoli verrà recuperata e giocata. I 3 punti attribuiti alla Juventus ed il punto di penalizzazione inflitto al Napoli saranno cancellati”.

Paolo Ziliani si sbilancia su ciò che accadrà da qui ai prossimi giorni, quando il Napoli presenterà ufficialmente ricorso, e ancora: “De Laurentiis avrà ragione di Agnelli. E Ronaldo dovrà sfidare Mertens e Insigne e batterli sul campo per portare i discussi 3 punti alla loro Juventus”.

Ziliani aggiunge: “Così accadrà, si giocherà: e non per una questione di etica, di ragionevolezza e di sportività (per quanto importanti questi valori siano), ma per una questione giuridica”.

Il Giudice – scrive il noto giornalista – avrebbe fatto una cantonata: “E’ lo stesso Gerardo Mastrandrea, nelle motivazioni rese note mercoledì scorso, ad aver reso le sue decisioni indifendibili”.

Ziliani torna su questo punto anche con un post pubblicato su Twitter: “Per Mastrandrea i ‘motivi di forza maggiore’ per non partire sono nel comunicato ASL di domenica, mentre il Napoli si fermò già sabato. Ma è lui stesso a definirli ‘chiarimenti’: di un concetto già espresso sabato e solo ribadito. Quindi, si recupererà”.

Infine, sempre al Fatto: “Nelle comunicazioni di sabato e domenica, la ASL napoletana afferma sempre la stessa cosa, e nella seconda non fa altro che motivare e rafforzare ulteriormente la prima. […] Non partendo, il Napoli non ha fatto altro che comportarsi in modo irreprensibile, tutelando tra l’altro anche gli interessi dei tesserati della Juventus”.