IN CUCINA

Il nome scientifico è Pinus Pinea. Probabilmente originario del vicino oriente, ed è stato diffuso fin dall’antichità in tutti i paesi del Mediterraneo. Il frutto Il pinolo è il seme del pino domestico. Protetto dalla pigna e da un guscio nero e polveroso, ha un colore bianco-avorio e un gusto altamente aromatico. Possiede una grande quantità di lipidi e di amidi e contiene un olio essenziale dal profumo di resina.

Ingredienti: gr 450g di formaggio tipo caprino; gr 200 di zucchero; 4 uova; 2 cucchiai di miele; 3 cucchiai di di yogurt bianco
gr 50 di farina; gr 120 di pinoli; gr 50 di burro; una bustina di vanillina; la scorza di un limone non trattato grattugiata; 1 pizzico di sale; 1 spolverata di zucchero a velo

Esecuzione: In una terrina lavorate con un cucchiaio di legno il burro ammorbidito con metà dello zucchero fino ad ottenere una crema e spumosa soffice. Aggiungete il miele, il formaggio, la farina e i tuorli, la vanillina ed il limone grattugiato tenendo da parte gli albumi. Mescolate. Tostate 100 g di pinoli in un padellino antiaderente, tritateli finemente nel mixer e aggiungeteli all’impasto insieme allo yogurt. Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e lo zucchero rimasto fino ad avere una meringa molto densa e lucida. Amalgamatela agli altri ingredienti con una frusta. Rivestite con carta da forno uno stampo da 20 centimetri di diametro e versatevi l’impasto, cospargendolo con i pinoli rimasti e cuocete nel forno caldo a 180 gradi per un’ora. Servite con una spolverata di zucchero a velo.

 
Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 15 giugno 2011