Ncd, Udc e Pd correranno insieme alle comunali di maggio. Per oggi, invece, è previsto lo sciogliersi delle riserve sul nome che guiderà la pattuglia di Centrosinistra: in pole position c’è Loredana Raia.
Poiché incontenibile è l’orgoglio d’essere la vivente fatalità della politica locale ai tempi del declino economico e di valori, abbandonato le velleità di una corsa in solitaria che pure l’avevano coccolata, spinti dalla connaturata sicurezza delle proprie capacità, la compagine politica nata dalla fusione dell’Ncd con l’Udc ha Palazzo-Baronale-Torre-del-Grecorotto gli indugi e ha deciso di andare con il Pd e, quindi, con il Centrosinistra alle Comunali di maggio. Non tutto è chiaro, però. Infatti, ancora aleggia il dubbio sul nome del candidato a sindaco di questa coalizione. Voci insistenti portano alla candidata del Pd, Loredana Raia. Ma per avere conferma si aspetta di sapere come è andata l’incontro tra il segretario provinciale del Pd, Venanzio Carpentieri, ed i leader di Nuovo centrodestra ed Udc, Gioacchino Alfano e Pasquale Sommese. È probabile che già oggi si sappia chi guiderà la coalizioni di Centrosinistra. Chi, invece, resta fermo sulle proprie posizioni è, Alfonso Ascione, intenzionato più che mai ad andare avanti nella sua battaglia per la conquista di Palazzo Baronale.

Tornando alla Raia, alle 17 presso la libreria Mondadori in corso Vittorio Emanuele è previsto il secondo faccia a faccia, del ciclo promosso da Lavoro Comune, tra il candidato sindaco del movimento Giandomenico Maglione e il candidato sindaco del Pd Loredana Raia. Il format prevede sei domande uguali per i due candidati con un margine di risposta di due minuti ciascuno. Si tratteranno vari argomenti come le linee di programma di ciascuno e, in generale, lo stato dell’attuale situazione politica locale. Dalle parti di Ciro Borriello, invece, sembra ci sia un problema di composizione per la lista Forza Italia. Infatti, sembra stia diventando difficile trovare candidati con un certo pacchetto di voti che siano disposti a sfidare i due capolista Antonio Spierto e Luigi Mele.