Torre del Greco – Il nuovo segretario del Pd è Zingaretti, non l’attore che interpreta il commissario Montalbano, ma il fratello Nicola.

A livello locale le cose vanno diversamente, ma non troppo.

A Torre del Greco, Martina risulta essere il più votato, ma per arrivare a poco più di 1000 preferenze si è mossa una macchina politica abnorme. Martina è stato il candidato di Loredana Raia (nella foto), nonché di Casillo e Topo; oltre ai tanti loro seguaci come: Giovanni Palomba (che così ha estinto parte del suo debito con Loredana Raia) e Salvatore Perillo, rispettivamente sindaco di Torre del Greco e il suo portavoce; Massimo Cirillo, Clelia Gorga, Vittorio Cuciniello e molti altri.

Al secondo posto a Torre del Greco, ma primo a livello nazionale, c’è Nicola Zingaretti che raccoglie circa 650.

Zingaretti a Torre è stato supportato dalla Cgil e Lorenzo Porzio soprattutto.

Al terzo ed ultimo posto Giachetti, che raccoglie meno di 50 voti.

Loredana Raia dopo il fallimento delle comunali, dove il Pd non è riuscito a presentarsi con una propria lista, porta il partito torrese ancora più nel baratro, collezionando un altro fallimento, nonostante abbia chiesto soccorso a Giovanni Palomba e alla sua combriccola, alterando il dato naturale della votazione, rappresentando ora sul territorio il perdente Martina.