Il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Torre del Greco Ludovico D’Elia ieri mattina ha protocollato una lettera di sollecito all’assessore alle Politiche Sociali Donato Capone (nella foto) per chiedere l’annullamento di un incontro svoltosi lo scorso venerdì 9 ottobre nella sala consiliare del Comune tra il coordinatore d’Ambito Andrea Formisano, l’assessore al ramo ed i referenti delle associazioni che si occupano di politiche sociali sul territorio.

Donato-Capone“A segnalarci questo tavolo di confronto sono stati i cittadini ed i responsabili di alcune associazioni locali. Non c’è traccia di avvisi in merito a questo incontro, non se ne dà notizia sul sito del Comune né tantomeno attraverso l’albo pretorio. Chiediamo, quindi, che la riunione venga riproposta e che se ne dia ampia diffusione pubblica”, fa sapere D’Elia.

“Trovo sconcertante – dichiara il consigliere M5S – che nonostante le indicazioni del Movimento Cinque Stelle, l’amministrazione comunale convochi un tavolo con le associazioni del territorio invitando soltanto alcuni interlocutori. Ogniqualvolta le istituzioni decidono di aprire al mondo dell’associazionismo e non solo, devono farlo in maniera trasparente, convocando le entità del territorio attraverso un pubblico avviso e non tramite “inviti telefonici”, come pare sia stato fatto in occasione della riunione. In ballo c’è una programmazione economicamente ingente: l’amministrazione dovrà mettere in campo azioni valide per investire nei prossimi tre anni centinaia di migliaia di euro in progetti destinati ai più bisognosi”.