Roma – M5S, Manzo: “DDL Codice Rosso” una norma per abbreviare i tempi di reazione alle denunce delle donne maltrattate

La Deputata Teresa Manzo “il DDL Codice Rosso, stabilisce una corsia preferenziale per le denunce e indagini più rapide sui casi”

“I recenti fatti di cronaca mantengono i riflettori accesi sul problema della violenza di genere e nessuno può girarsi dall’altro lato e far finta che il problema non esista.  A breve alla Camera arriverà il DDL “Codice Rosso” che apporterà delle modifiche sostanziali alla normativa vigente.” A dirlo è Teresa Manzo, Deputata del Movimento 5 Stelle – “Il compito di un parlamentare è quello di tradurre in atti legislativi ciò che sono le esigenze dei cittadini e della società”. “Avviare con maggiore tempestività i procedimenti penali riguardanti casi di violenza sulle donne e garantire strumenti più efficaci sia per l’adozione di provvedimenti cautelari sia per attuare misure di prevenzione a sostegno delle vittime. Questi gli obiettivi del disegno di legge “Codice rosso”. “Denunciare è la cosa più difficile, lo dicono i dati, e questo provvedimento va proprio nella direzione di attivare immediatamente tutti i presidi necessari affinché la rete di protezione prevista dagli strumenti di legge si attivi immediatamente”. “Io, insieme con i miei colleghi parlamentari, sarò impegnata nei prossimi giorni a discutere proprio di questo tema per cercare di migliorare la risposta dello Stato contro chi usa violenza sulle donne, approfittando di una debolezza psicologica e morale. “Non basta intervenire solo a livello legislativo, ma ciò che conta è il cambiamento culturale che dovrà necessariamente avvenire nella nostra Società. “I rapporti umani devono inopinatamente fondarsi sul rispetto reciproco e non è accettabile nessun tipo di violenza, né morale né materiale” -conlude-.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono