Raccolta-firmeAnche a Torre del Greco parte la raccolta di firme per una proposta di legge di iniziativa popolare sulla legittima difesa della casa e dei beni. La raccolta è partita venerdì scorso e proseguirà fino al 27 maggio, dal lunedì al venerdì dalle ore 09 alle ore 13, presso gli uffici comunali di Torre del Greco: ufficio elettorale di via Calastro (ex Molini Meridionali Marzoli) e ufficio anagrafe di viale Sardegna. “I numerosi fatti di cronaca – spiegano i promotori della raccolta firme – legati alla criminalità, lo spropositato aumento di furti nelle proprietà private (case e esercizi commerciali), la penalizzazione delle vittime a vantaggio dei ladri, ci hanno indotto a depositare in Cassazione questa proposta di legge di iniziativa popolare”.
“Vogliamo – spiegano ancora – un aumento di pene per i ladri e, al contempo, che i derubati non subiscano, oltre al danno, la beffa di ingiusti risarcimenti ai ladri per essersi legittimamente difesi all’interno del proprio domicilio.
Che sia chiaro: non siamo assolutamente per la giustizia “fai da te”, ma i cittadini onesti devono essere più tutelati e devono godere di una fattispecie della legittima difesa che sia più ampia rispetto a quanto previsto oggi dalla legge vigente”. Anche l’Idv in campo per la raccolta firme. “Nei prossimi giorni organizzeremo anche dei gazebo in diversi punti della città – fa sapere Domenico Maida, consigliere comunale del partito fondato da Antonio Di Pietro – dove sarà possibile firmare per venire incontro a quanti hanno difficoltà a recarsi presso gli uffici comunali”.