Nomi e programmi dei candidati di centro – destra

(a) pe gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Tutto è pronto, la battaglia è già iniziata. All’esercito di Cesaro appartengono 14 battaglioni: Pdl, UDC, MpA, Udeur, ADC, PRI, Pensionati, Noi Consumatori, Alleanza democratica, Verdi di Centro, Rialzati Napoli, DC, La Destra e Nuovo PSI. Ecco alcuni nomi dei “soldati” di centro destra: Donato Capone (Udeur), Filippo Colantonio (UDC), Alfonso Ascione (UDC), Rosario Rivieccio (MpA), Luidi Russo (Pdl). Impossibile elencarli tutti, anche se ci proponiamo di sentirli in seguito. Perché il cittadino torrese dovrebbe votare uno di questi soldati? “Chiedo il voto per due motivi. Innanzitutto durante la mia carriera comunale ho sempre cercato di rivolgermi alle istituzioni sovra comunali e poi ho un forte desiderio di occuparmi di tematiche come i trasporti, la viabilità, la scuola, la salute pubblica e le pari opportunità – afferma Filippo Colantonio, commissario comunale dell’UDC, reduce da Forza Italia ed ex Assessore ai Lavori Pubblici di Torre del Greco. “Istituirò con l’UDC un numero antistalking ed istituzionalizzerò l’iniziativa se sarò eletto consigliere provinciale – continua Colantonio. “Mi occupo del sociale ventiquattro ore su ventiquattro, le persone in difficoltà sono i miei migliori amici. Perciò combatto e combatterò tutte le cause che determinano queste difficoltà – afferma Rosario Rivieccio, attuale consigliere comunale in quota MpA – Le problematiche dei marittimi, dal caso Tirrenia, al problema dell’amianto, al rischio pirateria, comportano conseguenze sociali e quindi vanni risolte. Un altro mio obiettivo è riportare in auge i vari comparti dell’artigianato locale”.

Maria Consiglia Izzo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 13 maggio 2009