Torre del Greco – “Se io governo decido strategicamente di puntare sulla Cultura e il Turismo con 5 Miliardi nel decreto Rilancio, se decido di investire nella culla della Storia tra Ercolano e Pompei, alle Falde del Vesuvio, se io Presidente di Commissione Cultura conduco l’intera commissione cultura della Camera dei Deputati su questo sito ed oggi con € 2.111.312,11 dando lustro all’ultima dimora del Sommo Poeta Leopardi dove compose uno delle sue liriche più straordinarie “La Ginestra”, stanziando soldi per risanamento, recupero ed adeguamento, allora mi aspetto coerenza dalle altre istituzioni – scrive in un post su Facebook Luigi Gallo Presidente della commissione cultura del movimento 5 stelle della camera dei deputati.

Per questo trovo inacettabile che il sindaco della mia città, Torre del Greco, permetta di deturbare l’immagine della quarta città della Campania con una gestione sui rifiuti ridicola, fallimentare e che continua a produrre la pubblicità negativa per il rilancio delle sue attività commerciali, turistiche e produttive, permettendo il deposito illegale di rifiuti vicino ai gioielli della nostra città.

Serve un’amministrazione che investe tutta se stessa sulla cultura e sul turismo, che aiuti con proprie risorse una politica di rilancio delle attività produttive e di trasporto pubblico e di accesso alle nostre bellezze e questa amministrazione non ne è capace.

Serve un nuovo accesso a Villa Sora, che possa avvenire attraverso le strade che conducono all’azenda BTicino per investire in un urismo a flusso continuo per riempire i nostri ristoranti e bar e chi governa la città deve occuparsi prioritariamente a lottare contro i rifiuti per mostrare una città pulità, ordinata, splendente. Incalzeremo fino al successo tutte le istituzione per la cultura e per un futuro migliore per la nostra terra”