Torre del Greco – Il liceo De Bottis di Torre del Greco aderisce per il quarto anno consecutivo alla “Notte Nazionale del Liceo Classico”, evento che coinvolge oltre 400 licei in tutta Italia.

Ieri mattina la dirigente scolastica Letizia Spagnuolo ha presentato il programma della manifestazione, dal titolo “Il De Bottis. Ieri, oggi e domani”, nel corso della conferenza stampa nell’aula magna della scuola.

“Celebriamo i 90 anni dalla fondazione del De Bottis proprio nel corso della Notte dei Licei Classici – ha sottolineato la Spagnuolo – per rievocare i momenti più significativi della storia della nostra scuola. Sarà una vera e propria festa aperta a tutta la città”.

L’evento è in programma venerdì 17 gennaio dalle 17.30 alle 24 presso i locali del liceo e sarà ripreso e trasmesso in diretta streaming sulla pagina fb dell’emittente TVCITY.

La manifestazione di quest’anno sarà anche l’occasione per la presentazione dell’annuario, in occasione dei 90 anni della scuola.

“Il primo annuario risale al 1947, e soltanto oggi ne realizziamo uno nuovo che ripercorrerà tutta la storia del De Bottis”, ha aggiunto la dirigente scolastica. “Dal 2020 diventerà un appuntamento fisso, per rivivere anno dopo anno gli avvenimenti più importanti del liceo”.

L’annuario è stato pensato e realizzato da un gruppo di docenti. Ognuno ha curato un particolare aspetto, dalla grafica ai contenuti.

“Una scuola si racconta soprattutto attraverso le persone che vi agiscono. È proprio per questo che ripercorreremo la storia del De Bottis soprattutto grazie alle testimonianze dei tanti ex alunni del liceo torrese”, ha affermato la docente Maria Romano, seguita dalla collega Rossana De Filippo, che ha presentato alcune caratteristiche dell’annuario: “Passato e futuro del liceo si coniugano grazie all’intermediazione di alcuni personaggi come il “Nonno De Bottis”, che ripercorrerà gli eventi salienti della storia della scuola, e una sorta di Futurama che proietterà i lettori nell’anno 2300″.

Il professor Raffaele Pagano ha invece curato la parte iconografica dell’annuario, con un occhio alla storia e al costume di Torre del Greco, e l’aspetto multimediale: “In diverse pagine dell’annuario è infatti presente un QR-Code – spiega – che consente l’accesso a risorse multimediali, come canzoni e video, correlate agli episodi raccontati”.

Non sono mancati i ringraziamenti della dirigente a docenti e alunni, e nel corso della conferenza stampa sono state consegnate targhe di riconoscimento agli sponsor che hanno contribuito all’iniziativa.

 




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono