Antonello-Aprea_phDOrsiLo scorso venerdì 24 giugno, Il “Teatro di Donna Peppa” ha debuttato con il suo consueto appuntamento estivo. Atteso dai fedelissimi della compagnia amatoriale torrese, il lavoro proposto dall’autore, regista ed interprete Antonello Aprea è stato “ E’ asciut pazzo ‘o Parrucchiane”, divertente commedia di Gaetano di Maio, fertile autore della compagnia stabile del teatro Sannazzaro.

La vicenda si svolge a  Pietrascura, paesino di campagna dove il Parroco costituisce un’autorità indiscussa e dove le vecchie credenze popolari hanno il sopravvento sulla razionalità. Perfetta nel ruolo di una manzoniana perpetua in versione partenopea, Teresa Di Rosa, pronta a prendere le difese di una sfortunata fanciulla, “colpevole” di aver sedotto il rampollo della baronessa locale.  Da qui un intreccio di vicende che sconvolgono il microcosmo contadino e le sue superstizioni, in un crescendo che alla fine si dipanerà con una soluzione geniale,  di cui non sveliamo la natura.

Lo spirito della cultura contadina, madre di quella nostra contemporanea, è magnificamente rappresentato non solo dall’impegno del regista e degli interpreti, ma anche dalla scelta della location : Villa Bruno Prota, settecentesca Villa Vesuviana, sita in un viale privato congiungente Via Nazionale con la Rotonda Umberto D’Amato, di Viale Europa. La zona circostante tale villa, infatti, era gestita da un Fattore che amministrava i fondi terrieri locali per conto dei proprietari, da cui il toponimo che la contraddistingue ancora oggi “dint’a do Fattore”.
Oltre le rappresentazioni svoltesi gli scorsi 24-25-26 giugno, riscuotendo i favori del pubblico, si replicherà i prossimi 2 e 3 luglio.

Per info e prenotazioni : 334 12 57 174/0818821470
Marika Galloro