reale-arciconfraternita-sstrinita-pugliano-ercolanoErcolano – La scorsa  mattina nella Reale Arciconfratenita della SS.Trinità a piazza Pugliano si è tenuta l’annuale suffragio Universale per tutti i Defunti,carabinieri,caduti nelle grandi guerre, confratelli e religiosi. Una celebrazione solenne per la città di Ercolano iniziata nel lontano 1926 ad 0pera dell’allora Padre Spirituale Don Luigi Fiengo, che fu anche autore della statua del Milite Ignoto di piazza Trieste. La cerimonia si è divisa in due momenti significativi: la Messa Solenne celebrata da Padre Luigi Ortaglio, Cancelliere della Curia di Napoli, cui hanno partecipato le Associazioni Nazionale dei Carabinieri, autorità civili, confratelli e, al termine, la Solenne Processione penitenziale con alcuni confratelli giovani che indosseranno le antiche mozzette nere delle congreghe, come in uso a Sorrento nel venerdì Santo. Dalla chiesa della Congrega, cantando in processione inni sacri, scenderanno nell’antichissimo cimitero della congrega sottostante l’oratorio, dove sarà recitata la preghiera delle Anime dei Defunti scritta da Santa Teresa D’Avila. La cerimonia ha chiuso le celebrazioni del Terzo Centenario della fondazione della congrega, le cui origini si ritrovono già agli inizi del 1500, dove esisteva già confraternita nella storica Ercolano.