Dal 4 al 28 giugno

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Un azzardo provocatorio e d’avanguardia quello del Napoli Teatro Festival Italia, che si terrà dal 4 al 28 giugno 2009; un azzardo che ha inizio già nel suo logotipo, ove alcune lettere appaiono incompiute, e che prosegue con la sua campagna pubblicitaria, in cui le forme utilizzate rimandano a quelle di lampadine; queste ultime, in connubio con gli elementi caratterizzanti il logo, delineano visi ed espressioni appartenenti al mondo del teatro. Un evento unico nel suo genere, corposo e dinamico, che per la sua seconda edizione ospiterà spettacoli internazionali con artisti italiani e stranieri. Diversi gli artisti napoletani che vi prenderanno parte: Enzo Moscato, Antonio Latella, Vincenzo Salemme e Ruggero Cappuccio sono stati invitati a presentare progetti speciali. Quest’anno la Compagnia è diretta da David Lescot, autore della messinscena di L’Européenne, commedia sui difetti dell’Unione. Il Festival rafforza il suo legame con Napoli, allestendo gli spettacoli non solo nei teatri, ma anche in luoghi non convenzionali della città come i sotterranei, i tetti e il teatro romano riportato di recente alla luce. E’ stato stretto un accordo triennale con il Teatro San Carlo e con il Mercadante, che impegna le istituzioni culturali a produrre spettacoli anche oltre il mese di giugno. In collaborazione con il Museo Madre il programma si apre, invece, verso linguaggi d’arte contemporanea con performance e sperimentazioni tra la pratica artistica e la teatralità più radicale. Il Festival, anche in questa edizione, rispetterà l’ambiente, seguendo politiche di eco-sostenibilità. Tantissimi insomma gli eventi pensati per l’edizione 2009, tutti consultabili dal sito www.teatrofestivalitalia.it.

Ciro Gallo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 10 giugno 2009