Napoli – APPUNTAMENTI SIRE COOP (15-16 dicembre): La collina di Pizzofalcone, Santa Caterina a Formiello, Ciak sul Lungomare, Rubens Ribera e Van Dyck a Palazzo Zevallos.

SABATO 15 DICEMBRE – 10:30

 

SULLE TRACCE DI PARTENOPE: A SPASSO NEL TEMPO SULLA COLLINA DI PIZZOFALCONE

Da piazza del Plebiscito al Castel dell’Ovo: un viaggio a ritroso alla scoperta delle origini della città di Napoli sulla collina dove nacque Partenope.

Il nome di Pizzofalcone risale al Duecento: Carlo I d’Angiò decise di praticare qui la caccia col falcone, facendovi costruire una falconiera. L’urbanizzazione della zona ha inizio a partire dal XVI secolo, con la costruzione di ville nobiliari e complessi conventuali, come quello gesuita della Nunziatella, quello teatino di Santa Maria degli Angeli o quello agostiniano di Santa Maria Egiziaca. Attraverso salita Echia, dopo aver scoperto la storia di Palazzo Carafa di Santa Severina e della Chiesa dell’Immacolatella a Pizzofalcone, primi insediamenti urbani della zona (visibili solo esternamente),  arriveremo sulla cima della collina, dove c’è il sito archeologico di Monte Echia, col suo belvedere affacciato sul Golfo di Napoli ed i resti della villa di Licinio Lucullo. Tramite le rampe di Pizzofalcone, lungo le quali si può ammirare Villa Ebe (esterno), costruita nel 1922 secondo il gusto e lo stile neogotico dall’eclettico architetto ed urbanista Lamont Young, scenderemo al Chiatamone e all’adiacente Borgo Marinari dove, all’ombra del Castel dell’Ovo, si concluderà l’itinerario.

 

PROGRAMMA

ore 10:30 Appuntamento a Piazza Plebiscito ai piedi della scalinata della Basilica di San Francesco di Paola

ore 12:30 Conclusione delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO € 7,00

Soci Siti Reali e enti convenzionati: € 6,00(esibire la tessera socio valida per l’anno in corso)

 

N.B.PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI 392 2863436 – cultura@sirecoop.it

 

—————————————————————————————————————————–

 

SABATO 15 DICEMBRE – 10:30

 

PORTA CAPUANA E DINTORNI: LA CHIESA DI SANTA CATERINA A FORMIELLO

 

A ridosso della quattrocentesca Porta Capuana, che prende il nome dall’essere orientata in direzione della città di Capua antica, si trova la chiesa di Santa Caterina a Formiello, opera emblematica del rinascimento napoletano nonostante gli adattamenti a forme più moderne subiti nel XVII secolo. Questa chiesa – una delle più straordinarie della città – è così chiamata perché ubicata nei pressi del Formale Reale, cioè dell’antico acquedotto della Bolla – Carmignano, e risulta ricca di testimonianze di arte e di storia, come le opere pittoriche e scultoree di celebri artisti del Seicento e del Settecento come Luigi Garzi, Paolo De Matteis, Santolo Cirillo,  Annibale Caccavello e Matteo Bottiglieri ma anche le reliquie dei Martiri d’Otranto, custodite nell’omonima cappella. Molto bella la sua cupola, che secondo il Celano fu la prima ad essere eretta a Napoli e punto di riferimento per le successive. Potremo visitare, inoltre, il piccolo museo del tesoro allestito nella sagrestia e la zona del coro, retrostante l’altare.

 

PROGRAMMA

ore 10:30 Appuntamento all’ingresso della chiesa di Santa Caterina a Formiello, in piazza Enrico de Nicola

ore 12:30 Conclusione delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO € 10,00

Soci Siti Reali e enti convenzionati: € 9,00(esibire la tessera socio valida per l’anno in corso)

(comprensivi di contributo di accesso al museo della chiesa)

 

N.B.PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI 392 2863436 – cultura@sirecoop.it

—————————————————————————————————————————–

DOMENICA 16 DICEMBRE – ORE 10:00

 

CIAK SUL LUNGOMARE: PASSEGGIATA NEI LUOGHI DEL CINEMA NAPOLETANO

 

Se vuoi vivere il ricordo di pellicole che hanno fatto la storia del cinema italiano e i panorami romantici della citta’ partenopea, domenica 16 dicembre alle ore 10.00 partecipa anche tu al viaggio nei luoghi della Napoli cinematografica.

 

Il percorso sul lungomare di via Caracciolo, proposto da SIRE COOP e CAMPANIA MOVIETOUR alla scoperta delle meravigliose location dei film partenopei, proponeun vero e proprio viaggio nella storia del cinema, pieno di curiosità e aneddoti! Il tour farà tappa sulla mitica scalinata di Scusate il ritardo, per rievocare gli esilaranti dialoghi tra Massimo Troisi e Lello Arena; richiamerà alla memoria il toccante funeralino de L’oro di Napoli e le scene con gli scugnizzi di Ieri, oggi, domani; racconterà le gesta contemporanee de L’uomo in più e La guerra di Mario insieme con le scorribande di Tom&Jerry, Operazione San Gennaro,  Piedone lo Sbirro e tanti altri titoli come Carosello napoletano, Maccheroni, No grazie il caffè mi rende nervoso, Totò, Peppino e la malafemmina, ecc.. Durante il percorso un esperto di cinema mostrerà fotogrammi e foto di scena delle pellicole per comparare i luoghi della finzione con quelli della realtà e per raccontare aneddoti sulle riprese dei film. Sarà anche un’occasione per confrontare le immagini storiche della città con la sua veste attuale: durante la passeggiata saranno fornite notizie di carattere storico su alcuni siti culturali.

 

 

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Contributo organizzativo adulti: € 10,00

Contributo organizzativo minorenni: gratuito fino a 18 anni

Incontrocon i partecipanti: h 10,00 a Piazza Amedeo, uscita della Metropolitana

Durata: 2,30 h ca.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. Il tour si effettuerà con un numero minimo di partecipanti

 

INFO E PRENOTAZIONI

SIRE Coop 392 2863436 – cultura@sirecoop.it/ Campania Movietour 3206151107- info@campaniamovietour.com

—————————————————————————————————————————–

 

DOMENICA 16 DICEMBRE – ORE 10:15

 

I CAPOLAVORI DEL PRINCIPE: RUBENS, VAN DYCK, RIBERA… A PALAZZO ZEVALLOS

 

La visita guidata riguarderà Palazzo Zevallos di Stigliano, oggi proprietà di Banca Intesa Sanpaolo e sede museale di una galleria ricca di capolavori. Costruito per volontà di Giovanni Zevallos nei primi decenni del Seicento, esso rappresenta non solo una fondamentale opera di architettura seicentesca, una parte della storia della città a causa dei numerosi passaggi di proprietà e delle progressive trasformazioni architettoniche, ma anche un importante scrigno di ricchezze, prime tra tutte l’ultimo capolavoro realizzato dal Caravaggio, Il martirio di Sant’Orsola. Attualmente nella galleria è presente la mostra Rubens, Van Dyck, Ribera. La collezione di un Principe. Giovanni Vandeneynden, mercante e collezionista d’arte fiammingo, acquistò il palazzo dalla famiglia Zevallos nel 1653. La mostra riporta eccezionalmente la prestigiosa collezione appartenuta, prima di essere dispersa, alla famiglia e, successivamente, ai principi Colonna di Stigliano che abitarono nella sontuosa dimora di via Toledo dagli ultimi decenni del Seicento: capolavori provenienti da musei italiani e stranieri, grazie a prestiti eccezionali, ritornano a Napoli, per la prima volta nelle stanze dello stesso Palazzo dove a lungo in passato furono custoditi. Dopo lunghi studi che hanno permesso di approfondire e ricomporre la collezione del principe, questa inedita esposizione ha il sapore del “ritorno a casa” di opere straordinarie, tra le qualiil Banchetto di Erode diRubens (ora a Edimburgo), esemplari di Anthony van Dyck, Aniello Falcone, Luca Giordano, Mattia Preti, Jusepe de’ Ribera, Salvator Rosa, Massimo Stanzione, Guercino, Annibale Carracci, Jan Brueghel, Andrea Vaccaro, numerose nature morte nonché paesaggi e battaglie di altri maestri fiamminghi.

PROGRAMMA

10:15 – Raduno partecipanti all’ingresso di Palazzo Zevallos, via Toledo n. 185 –  Napoli

12:30 – Fine della visita guidata

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO: € 10,00 (Incluso biglietto di ingresso)

 

N.B. La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI 392 2863436 – cultura@sirecoop.it