Barriere architettoniche anche in tribunale

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Sono ancora troppe le barriere architettoniche nel nostro paese. E’ la conclusione che emerge dall’ultimo avvenimento che ha visto come protagonista un disabile che doveva essere ascoltato dal giudice Emma Aufieri come testimone per un processo al tribunale monocratico di Torre del Greco. Purtroppo le scale all’ingresso dell’edificio gli hanno impedito di raggiungere l’aula, facendo così saltare l’udienza e costringendo il magistrato a segnalare il caso alla Procura di Torre Annunziata.
Protagonista della vicenda è V.D.L., disabile di 51 anni, costretto da quattro su una sedia a rotelle a causa di un terribile incidente in scooter.
La situazione dell’edificio del tribunale di Torre del Greco è davvero disastrosa: mancano perfino le uscite di sicurezza. Più volte è stata segnalata al Comune, cui spetta la gestione del palazzo di giustizia, ma non sono ancora state effettuate migliorie alla struttura. Oltre alla rilevazione di questo avvenimento, è da segnalare la condizione di strade, scuole, enti pubblici e privati, condomini, alberghi, ristoranti, ecc. rispetto alle norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche. Insomma, Torre del Greco è una città impraticabile per i disabili.

Maria Consiglia Izzo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola dal 13 maggio 2009