Napoli – Gli agenti della Polizia Locale di Napoli appartenenti al Reparto Tutela Ambientale durante un’attività congiunta con personale dell’Esercito Italiano finalizzata alla prevenzione e repressione all’abbandono ed

incenerimento dei rifiuti hanno sorpreso nei giorni scorsi un uomo che, sotto il viadotto della bretella Napoli-Melito, scaricava dal suo furgone un carico di rifiuti speciali pericolosi (amianto, plastiche, componenti meccanici di auto e componenti di elettrodomestici).

Sequestrato il furgone per la confisca e distruzione. Il responsabile, un napoletano di 60 anni è stato denunciato per abbandono di rifiuti speciali art 256 del codice dell’ambiente.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono