La settimana scorsa noi de La Torre abbiamo pubblicato un articolo dal titolo “Rifiuti, Borriello non vede oltre il suo naso” (leggi). Sempre in materia di rifiuti in redazione ci giunge un’altra segnalazione, che di seguito riportiamo.
Prima di trattare gli argomenti posti all’Ordine del Giorno nella seduta della quinta Commissione Consiliare Domenico-Maida-ConsiglierePermanente “Trasparenza” dell’altro ieri presieduta da me (consigliere comunale Maida Domenico del Centro Democratico), l’attenzione del Presidente e del consigliere Loredana Raia si è soffermata sulla mancata presenza di appositi cestini della differenziata e della totale indifferenziazione dei rifiuti nei cestini in dotazione agli uffici. In particolare, vista l’attenzione dimostrata da questa amministrazione sul tema della raccolta differenziata, effettuando sanzioni nelle ultime settimane nei confronti della ditta Ego Eco Srl che si occupa della gestione della Nu, appare paradossale che gli uffici comunali di Palazzo Baronale siano sprovvisti di appositi contenitori per la “differenziata”.
Oltre al rilievo, che è doveroso, si ravvisa la necessità di evidenziare tale situazione a tutti i soggetti preposti perché si adoperino immediatamente a provvedere, visto che nonostante la sistemazione di appositi contenitori, questi ultimi dovrebbero essere allocati in spazi forse più idonei, per i vari materiali che costituiscono i diversi rifiuti degli uffici, e darne opportuna pubblicità a tutti i frequentatori del palazzo. Dalla casa comunale ci si attende il buon esempio, perché i cittadini, tartassati da controlli meticolosi, possano non sentirsi beffati ma destinatari semplicemente di provvedimenti che afferiscono al rispetto delle regole che, però, devono valere per tutti.
Ribadisce che purtroppo si è riscontrato un cattivo uso dei contenitori della raccolta differenziata in dotazione degli uffici comunali di palazzo baronale. Un esempio: il contenitore dell’indifferenziata è pieno di rifiuti di ogni genere, umido compreso. Tra l’altro non si capisce se quello dell’umido, in particolare al piano terra, sia in dotazione degli uffici in quanto c’è un contenitore vuoto senza indicazione sprovvisto di sacchetto raccoglitore. Sempre effettuando ulteriori controlli, si è evidenziato che i cestini al dettaglio presenti nelle diverse stanze purtroppo contengono materiali di tipo diverso non differenziati. Poiché il ruolo dei Consiglieri comunali e membri delle Commissioni Consiliari Permanenti è quello di vigilare e controllare al fine di suggerire e stimolare soluzioni per il miglioramento dei servizi, auspichiamo che tutto ciò possa avvenire in tempi rapidissimi affinché si ripristini il decoro della casa comunale simbolo della città di Torre del Greco.
Ci siamo trovati, inoltre, dopo aver mangiato una banana, nell’impossibilità di cestinare il rifiuto pensando bene di raccoglierlo nella borsa personale per differenziarlo nella propria abitazione ultimati i lavori di commissione.
Domenico Maida
(Presidente della quinta Commissione Consiliare Permanente “Trasparenza”)