Continua l’attività della Guardia Costiera a salvaguardia dell’ambiente marino oltre ad intensificare e fare nuovi controlli della sulla vendita dei prodotti ittici. Intensa l’attività di controllo esperita nel fine settimana dalla Guardia Costiera Corallina a tutela delle risorse ittiche e dei consumatori. L’attività operativa volta al contrasto della pesca di frodo e commercializzazione abusiva di prodotti ittici ha portato al sequestro di Guardia-Costiera-motoscafodecine di chilogrammi di prodotto ittico di vario genere ed alla confisca di attrezzi da pesca non consentiti. Nello specifico la Capitaneria, attraverso l’impiego delle proprie unità navali dipendenti, all’esito di una programmata attività di controllo delle acque antistanti il porto di Torre del Greco, ha provveduto ad effettuare il sequestro di due reti da pesca, utilizzate impropriamente per la pesca sportiva, le quali avendo una lunghezza di oltre 500 metri ed impiegate in vicinanza della costa, rappresentavano un vero e proprio rischio per la sicurezza della navigazione e per il depauperamento delle risorse ittiche. L’attività operativa esperita altresì presso la zona portuale e nell’ambito del contesto cittadino , ha portato al sequestro di un ingente quantitativo di prodotti ittici di vario genere ed al contestuale deferimento alla competente Procura della Repubblica di Torre Annunziata dei relativi responsabili intenti alla vendita abusiva di prodotto ittico in cattivo stato di conservazione, nonché all’elevazione di sanzioni amministrative per un importo di diverse migliaia di euro a carico dei trasgressori. Continuerà in tal senso l’attività della Guardia Costiera Corallina, impegnata giornalmente in attività di controllo finalizzate da una parte a tutelare i consumatori dall’acquisto di prodotto ittico che non essendo conservato secondo le prescrizioni della normativa vigente (mancato ciclo del freddo, esposizione al sole, contatto con agenti atmosferici,etc) rappresenta difatti un attentato alla salute pubblica. Dall’altra, analoga ed ancor più incessante impegno verrà garantita altresì all’attività di contrasto della pesca abusiva nelle acque del compartimento marittimo di Torre del Greco, fenomeno quest’ultimo particolarmente incidente negativamente sui delicati assetti ecosistemici del litorale e sullo stesso comparto della pesca professionale.