Lite con tentativo di accoltellamento a bordo di una nave.
Si chiama Ciro Paolillo il marittimo (con mansioni di piccolo di camera) che ha difeso una donna da un tentativo di accoltellamento a bordo dell’imbarcazione dove lavora. Lite e tentativo di accoltellamento l’altro giorno a bordo del traghetto della compagnia  GNV che fa capolinea a Genova. Ad intervenire è stato Ciro Paolillo, 41 anni di Torre del Greco, impiegato a bordo con le mansioni di piccolo di camera. La lite è scoppiata a bordo e pare sia dovuto a problemi di gelosia sorti tra un cittadino tunisino e la sua compagna. Il tunisino ha aggredito la donna armato di un coltello. Paolillo è riuscito ad intervenire e ad evitare che i fendenti colpissero la malcapitata. L’aggressore è stato arrestato dagli agenti di Polizia del porto ligure.

Ciro-Paolillo-MarittimoAttimi di panico per i presenti sul traghetto che fa scalo a Genova della linea marittima Grandi Navi Veloci l’altra mattina sul tragitto verso la città ligure: un uomo di nazionalità tunisina, che era tra i passeggeri, ha cercato di aggredire con un coltello una donna (probabilmente la compagna).

Un litigio che poteva finire male. Un uomo di nazionalità tunisina che ha cercato di trafiggere una donna. Un marinaio torrese di 41 anni, Ciro Paolillo, si è lanciato sull’accoltellatore nel pieno della rissa scoppiata per motivi ancora da chiarire sul pontile di una nave porta passeggeri della compagnia Grandi Navi Veloci, della linea Palermo-Genova.

Provvidenziale l’intervento del marittimo torrese, Ciro Paolillo, di 41 anni. Per difendere la donna dalle coltellate, il 41enne torrese non ha esitato a lanciarsi addosso al tunisino per bloccarlo e disarmarlo. Fortunatamente nessuno si è ferito. Non si conoscono ancora le cause dell’aggressione.
Ciro Paolillo è riuscito comunque a fermare l’aggressore, anche con l’aiuto di altri colleghi, e a bloccarlo fino all’approdo nel porto di Genova, dove è stato preso in custodia dagli uomini della Polizia di Stato. Nella confusione dell’aggressione, alcuni uomini dell’equipaggio hanno riportato delle leggere contusioni, ma non hanno chiesto l’intervento medico. Solidarietà al marittimo torrese da parte del presidente del comitato di quartiere Il Progresso, Vincenzo Porzio: “Tutta la mia solidarietà al mio grande amico fraterno Ciro Paolillo, aggredito sul posto di lavoro da un tunisino in escandescenza e armato di coltello. Fortunatamente non è successo niente di grave, e tutto si è concluso con l’arresto dell’aggressore”.
Alan