Il consigliere di Cd, Domenico Maida, dopo la tragedia sfiorata fuori la scuola Nazario Sauro, lancia una dura accusa all’amministrazione Borriello sulla sicurezza dei bambini all’uscita di scuola. E per fare ciò, si trasforma in reporter per documentare il tutto.
“La seconda Traversa Vittorio Veneto è una delle traverse a ridosso del centro storico, nonché traversa di collegamento con la scuola elementare “G. Mazza” – scrive in una nota -. Traversa frequentata ogni giorno ed ad ogni ora da bambini che vanno a scuola, genitori che li accompagnano, residenti che ci vivono e dai tanti cittadini torresi e non, che vanno per le vie dello shopping.”

Domenico-Maida-ConsigliereIn delle foto da lui scattate dimostrano come si presenta oggi la traversa. “Come si può ben notare – spiega – il tratto in questione si trova a pochissimi passi di esercizi commerciali e abitazioni con finestre a piano terra, con l’aggravante che dietro quest’ultime abitano bambini in tenera età. Tra l’altro, se si osservano bene le foto, si può ben notare come i rifiuti non sono “freschi di giornata” ma sono marcescenti lì da ormai decine di giorni”.

“In questa strada ci abito anche io e come i tanti residenti della traversa sono costretto a mortificarmi ogni giorno per lo scempio che la nuova Amministrazione Borriello ci sta regalando”, tuona Maida.

E ancora: “Quello che più mi dispiace è che in qualità di consigliere comunale di opposizione ho segnalato verbalmente da tempo e in più occasioni l’incresciosa situazione all’assessore di competenza, pregandolo di intervenire tempestivamente non tanto perché quel tratto di strada così frequentato non veniva ripulito ormai dai giorni del loro insediamento ma perché giustamente preoccupato in virtù dell’approssimarsi dell’inizio dell’anno scolastico”. Ma “niente”, dice rammaricato Domenico Maida, il quale conclude con delle domande che hanno tutto il sapore di essere delle accuse.

“E’ legittimo immaginare che non si pulisce la traversa magari per far un dispetto ad un Consigliere comunale eletto di uno schieramento contrapposto?
E’ ammissibile pensare che dietro ai tanti cumuli presenti per strada si nasconda la volontà dell’Amministrazione di non curarsene di proposito in modo tale da giustificare un eventuale decadenza/rescissione contrattuale per inadempienza della ditta che attualmente gestisce il servizio della Nu?”