Stagione 2008

Torre del Greco – Preso atto della Delibera di Giunta Regionale della Campania n. 481 del 21.03.2008 Area Generale di Coordinamento – Assistenza Sanitaria, contenente il giudizio delle idoneità e non delle acque marine destinate alla balneazione per l’anno 2008, tale giudizio viene reso sulla base delle analisi e delle ispezioni effettuate dall’ARPAC, la quale svolge attività di controllo sulle fonti e sui fattori di inquinamento delle acque di balneazione durante il periodo di campionamento (da aprile a settembre) 2007, che il tratto di costa di ns. competenza riportato nella tavola II, compreso tra il punto 54 (lido Azzurro – località Cavaliere) ed il punto 59 (Villa Inglese – Bagno Leopardi) , è stato indicato tra quei tratti di costa non idonei ad inizio stagione balneare anno 2008.
Qualora, nel corso della stessa stagione balneare, a seguito di ulteriori analisi le acque marine di ns. competenza dovessero dare esito favorevole, verrà data immediata e tempestiva comunicazione alla cittadinanza ai sensi dell’art. 6 comma 7 e 11, della vigente legge in materia;
Visti gli artt. 4 – 5 -6 – 7 del D.P.R. 470/82 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il D.M. del 29/01/92;
Visto il Decreto – Legge 31/03/03, n. 51;

IL SINDACO O R D I N A

per tutto quanto in premessa riportato, il divieto di balneazione per l’anno 2008, nelle acque marine del tratto di costa di ns. competenza, compreso tra Ercolano e Torre Annunziata e contrassegnato con i punti 54 – 55 – 56 – 57- 58 – 59, tratti compresi tra il lido Azzurro (località Cavaliere) e Villa Inglese/Bagno Leopardi, pari ad una lunghezza di metri 7695 circa, dichiarato non balneabile dall’ARPAC, a seguito dei criteri stabiliti dalle leggi in materia e sulla scorta delle analisi delle acque marine effettuate nel periodo di campionamento durante la stagione balneare relativo all’anno 2007 e di cui alla tavola II, parte integrante della DGRC n. 481 del 21.03.2008.
E’ fatto obbligo al Dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale collocare lungo tutto il tratto della costa di competenza dichiarata non idonea alla balneazione, apposita idonea segnaletica con la dicitura “ DIVIETO DI BALNEAZIONE “.
Trasmettere copia della presente alle Autorità Competenti per il rispetto della stessa.