Torre del Greco – Dopo le scene di questi giorni, dove si sono visti cumuli di rifiuti non raccolti, cittadini esasperati e roghi notturni, l’opposizione ha organizzato un sit-in con distribuzione di mascherine.

È lo scenario di piena emergenza che si vive in questi giorni a Torre del Greco dove l’altra notte ignoti hanno dato fuoco alle montagne di spazzatura non raccolta da giorni presso l’ecopunto di via Del Lavoro, quartiere Sant’Antonio, a ridosso di un complesso di palazzine di edilizia popolare e in un’area dove è stato ricavato anche un parco giochi oramai inutilizzato dai bambini della zona.

Proprio per sottolineare la pericolosità tossica degli incendi, l’opposizione di Palazzo Baronale, ieri mattina, si è riunita sotto ad un gazebo ed ha distribuito delle mascherine alla popolazione. Altro intento delle minoranze è stato quello di tendere una mano alla maggioranza di governo per trovare soluzioni condivise per uscire fuori da questa crisi.

Nel frattempo, c’è stato il via libera da parte dello Stir di Tufino per accogliere cumuli di spazzatura indifferenziata extra da Torre del Greco.