Mondragone – Prosegue l’esame dei 2.700 tamponi eseguiti sulle persone che si sono sottoposte volontariamente allo screening dell’autorità sanitaria, in seguito al focolaio scoperto la scorsa settimana nel popoloso rione della città della provincia casertana.

Ieri sono stati trovati 23 casi tra i mille tamponi processati, mentre i laboratori stanno proseguendo le altre analisi. Si aggiungono ad un altro scoperto nella tarda serata di domenica.

Nello stesso tempo, le Asl lavorano sui territori sui potenziali casi asintomatici, con l’obiettivo di contenere anche la minima ripresa del contagio. In totale sono quindi 67 i positivi riscontrati a Mondragone negli ultimi sette giorni su 750 i residenti nella zona rossa.

I premi 43 sono stati tutti trasferiti. Rispettando il protocollo, «la quarantena durerà fino al completamento dei 14 giorni, nel corso dei quali nessuno dovrà entrare o uscire dalle palazzine in questione», ha spiegato il Governatore.