La zona balneare di Santa Maria La Bruna risulta di nuovo regolare. Si ricorda che a Torre del Greco, in località Santa Maria La Bruna, i dati delle analisi del 13 luglio erano risultati alterati per cui era stato richiesto Mare-Sabbia-Litoraneal’intervento della guardia costiera che aveva sequestrato due scarichi abusivi.
Quasi il 50% dei campioni prelevati da Legambiente lungo le coste campane hanno presentato un carico batterico elevato: nel salernitano nove i campionamenti dei quali 4 fortemente inquinanti, tra capoluogo, Piana del Sele ed anche Cilento. Sotto accusa anche il sistema di depurazione con l’invito a De Luca ad aderire al manifesto di Termoli contro le trivellazioni petrolifere.
Goletta Verde cerca di individuare i punti critici di una regione e le pressioni inquinanti che ancora gravano sulla costa, analizzando il carico batterico che arriva in mare prevalentemente dalle foci di fiumi, canali o scarichi non depurati, per cui si tratta solo di un monitoraggio puntuale per individuare i problemi e ragionare sulle soluzioni.