Alunni delle scuole elementari e medie impegnati nella raccolta differenziata. È partito la settimana scorsa il progetto “Ricicla e vinci” promosso dalla ditta Garby e patrocinato per conto dell’Amministrazione Comunale dagli Assessorati ai Rifiuti e alla Pubblica Istruzione, insieme alla ditta che si occupa del servizio di smaltimento della spazzatura, la Fratelli Balsamo.
Riciclo-rifiutiTre le scuole coinvolte (Giovanni Mazza di via Roma, Nazario Sauro di via Circumvallazione e Francesco D’Assisi di viale Campania), gli istituti cioè dove è stato possibile sistemare gli appositi macchinari “mangia-bottiglie”. Macchinari presso i quali da oggi e fino al prossimo 25 maggio gli alunni delle tre scuole coinvolte potranno portare le loro bottiglie di plastica, ricevendo in cambio appositi eco-punti. Più eco-punti verranno raccolti, più alta sarà la possibilità per ogni singolo bambino di contribuire affinché sia il proprio istituto a risultare vincitore.
La classe vincitrice (quella che avrà raccolto più punti al termine di questo mese e mezzo di iniziativa) sarà ospite di una gita-premio presso un’azienda che si occupa del recupero della plastica. Tutti gli alunni più virtuosi saranno comunque omaggiati con gadget e materiale didattico fornito da Garby.
All’apertura dell’iniziativa ha presenziato anche l’Assessore Salvatore Quirino: “Ci fa piacere che questa iniziativa – sostiene Quirino – coinvolga i ragazzi, perché è giusto che siano anche le giovani generazioni a interessarsi di raccolta differenziata. Essenzialmente per due motivi: il primo è perché sono loro i cittadini del futuro, il secondo è perché così facendo gli alunni sono in grado di coinvolgere anche i loro genitori”.
A rappresentare la ditta Fratelli Balsamo, Ciro Balsamo, che ha evidenziato la piena volontà “di favorire iniziative analoghe anche per il periodo estivo”. Per la ditta Garby, il cui motto è “Il riciclo che vale”, è invece intervenuto il concessionario per Torre del Greco, Gabriele Pontillo: “È importante – sostiene – che un aspetto così importante dell’educazione ambientale venga impartito nelle scuole elementari e medie”.