turris-duetorri-gol-picci_2016All’esordio casalingo in campionato, la Turris batte di misura il Due Torri in una gara che si è rivelata per niente facile. Perché il gioco degli avversari è stato unicamente quello di difendersi ad oltranza, chiudere gli spazi e marcature strette: ne è uscita una partita brutta da vedersi, ma che comunque la Turris doveva fare sua. E l’ha fatto. Perché la classifica si fa con i punti, quelli che devi conquistare anche in partite così “scorbutiche” e che possono diventare pericolose (vedi sconfitta di Cavese e Frattese). Con i tre punti in tasca, però, la Turris dovrà ancora lavorare per evitare errori che a Gragnano non si erano visti e su una mentalità di gioco che non può lasciarsi condizionare dall’avversario (si poteva fare molto meglio nel giro palla). Baratto confermava proprio gli undici vittoriosi alla prima di campionato e già al 5’ ci provava Tarallo con un tiro a giro che Ingrassia respingeva con i pugni. Poi ci provava Di Girolamo, prima di testa, al 7’ (palla di poco a lato), poi al 10’ con una conclusione dalla lunga distanza che Ingrassia metteva in angolo. Per sbloccare la partita serviva solo un episodio che arrivava al 24’: Pellegrino controllava male la sfera e la toccava con il braccio, Cusano di Chiavasso indicava subito il dischetto. Picci non falliva e batteva Ingrassia con un tiro forte ed angolato (nella foto di Salvatore Varo). Neanche lo svantaggio scuoteva gli ospiti che restavano arroccati nella propria area. Finiva così il primo tempo, ma il secondo vedeva i siciliani passare al 3-4-3 e ad essere leggermente più intraprendenti; Baratto, invece, inseriva Petrone per Somma ed Evacuo per un opaco Tarallo. Era però la Turris a provarci all’ 11’ con una conclusione di Barbiero, Ingrassia si distendeva e respingeva in angolo.

I siciliani provavano ad avanzare il baricentro, ma senza mai impensierire Abagnale; Ingrassia, invece, veniva messo alla prova prima da una punizione di Di Girolamo (38’), poi da un bel tiro di Schettino, subentrato a Palumbo, che respingeva in angolo (41’). La gara finiva così, con gli uomini di Baratto che festeggiavano i tre punti con i propri tifosi sulle note del nuovo tormentone “sotto a chi tocca”. “Non era facile contro questa squadra che ha fatto non gioco, attenta in tutte le marcature e che l’anno scorso è stata la miglior difesa del campionato – afferma Vitaglione a fine gara-. Non si sono mai disuniti e non hanno mai hanno cercato di attaccare. Sono contento perché in queste partite possono nascere delle insidie pericolose che però noi siamo stati bravi a non far nascere. Il nostro gol su rigore di Picci, che si è sbloccato anche in campionato, dimostra che i calci da fermo sono fondamentali, soprattutto in gare come queste dove sbloccarle con azioni non è per niente facile. Forse dovevamo mettere un po’ più di brillantezza ed essere più rapidi in certe giocate, ma sono contentissimo. Dopo la gara con l’Aversa ci lamentavamo della fase difensiva, ma dopo zero gol subiti in due gare vuol dire che la squadra inizia anche a trovare certi equilibri”. La testa, però, è già alla prossima difficilissima sfida: “A Fratta giochiamo un test importante contro una squadra collaudata, rodata e che è tra le favorite. Noi da domani penseremo già a questa partita, consci che anche la Turris andrà lì a giocarsi la sua gara con la giusta condizione fisica e mentale, con determinazione e con la sua mentalità. La sfida di Fratta già indicativa? Il risultato con la Frattese non dirà nulla, i campionati si decidono verso febbraio-marzo”. “Sono partite brutte da vedere e difficili da giocare perché c’è grande densità, ritmi bassi e l’avversario non ti concede nulla – commenta il tecnico Baratto-. Siamo stati bravi a non subire niente, a trovare il gol e a creare pericoli all’avversario. Ho già archiviato questi tre punti, pensiamo alla prossima che però non dirà nulla: dobbiamo pensare partita per partita”.
Andrea Liguoro

RISULTATI 2° GIORNATA – SERIE D, GIRONE I
AVERSA NORMANNA – CASTROVILLARI 2-1
GELA – SERSALE 4-0
GLADIATOR – SARNESE 2-0
IGEA VIRTUS – CAVESE 2-0
PALMESE – ROCCELLA 1-1
RENDE – FRATTESE 2-1
SANCATALDESE – GRAGNANO 2-1
SICULA LEONZIO – POMIGLIANO 1-0
TURRIS – DUE TORRI 1-0

LA CLASSIFICA
TURRIS 6
GLADIATOR 6
SICULA LEONZIO 6
RENDE 6
GELA 4
IGEA VIRTUS 4
SANCATALDESE 4
FRATTESE 3
CAVESE 3
AVERSA 3
CASTROVILLARI 1
POMIGLIANO 1
ROCCELLA 1
SARNESE 1
PALMESE 1
GRAGNANO 0
SERSALE 0
DUE TORRI -2