In quella che potrebbe essere l’ultima amichevole pre-campionato (domani la Lega Nazionale Dilettanti dovrebbe diramare gironi e calendari di serie D; anche se si attende l’esito di due ricorsi, l’intenzione sembra Turris-2015quella di cominciare già domenica 6 settembre), la Turris batte di misura (1-0) il Marcianise. Un buon test, sicuramente molto indicativo visto che anche i casertani disputeranno la serie D, che ha mostrato ancora qualche difetto nei meccanismi, ma anche ampi margini di miglioramento. Pepe provava ancora il 4-2-3-1con D’Amico tra i pali; difesa a quattro con la coppia centrale Imparato-Manzi, Gallo a destra e Pappadia a sinistra; centrocampo presidiato dal duo Manzo-Perrino; linea offensiva composta da Gisonni a sinistra, Falco a destra e, a sorpresa, Yeboah centrale (in evidente crescita e promosso anche in questa zona del campo), a supporto di Senè. Nel primo tempo, era il Marcianise a rendersi davvero pericoloso in più di un’occasione (i casertani colpivano anche un palo). La Turris imbastiva sì buone trame offensive, ma senza mai concretizzarle. Allora, nel secondo tempo, Pepe passava al 3-4-1-2, con Falco ad agire a supporto di Senè e Yeboah. Il cambio modulo garantiva una maggior consistenza offensiva e dava subito i suoi risultati: i corallini trovavano la rete della vittoria con Falco che, dopo uno scambio con Senè, entrava in area di rigore e a tu per tu con Zeoli lo batteva con un tiro angolato. Sostituzioni da ambo le parti, ma il risultato non cambiava. Turris vittoriosa, dunque, ma per Pepe ci sarà ancora da lavorare.
Andrea Liguoro