Continua la marcia di avvicinamento dei corallini al campionato, la cui data di inizio resta ufficialmente quella di domenica sei settembre, ma la possibilità di uno slittamento appare sempre più concreta. La Turris supera in amichevole (3-1) una buona Boys Caivanese, neopromossa in Eccellenza, degli ex De Fenza e Iovinella. Turris-BoysCaivanese-2015Assenti i vari D’Amico, Somma, Gisonni e Ferraro, nel primo tempo mister Pepe schierava il 4-2-3-1 e mischiava le carte: Loffredo tra i pali e difesa a quattro con la coppia centrale Imparato-Manzi (che si dimostra sempre più padrone nel gioco aereo), Pappadia a sinistra ed Amendola a destra; centrocampo affidato all’insolito duo Salvatore-Pistone; linea offensiva composta da Yeboah, Falco e Parlato (‘97) a supporto di Senè. Corallini pericolosi sugli sviluppi di un angolo con una girata di Imparato in area di rigore, ma la palla finiva alta. Più pericolosa la Caivanese con una punizione che colpiva la traversa, poi Loffredo era bravo a mettere in angolo il tiro successivo. Era però la Turris a trovare il vantaggio con un bello spunto di Yeboah che saltava un avversario, si accentrava ed in area di rigore siglava l’uno a zero con un tiro preciso e potente. Pepe cambiava modulo, la Turris passava al 4-4-2 con Falco che scalava a sinistra e Yeboah avanzava al fianco di Senè. Gli ospiti riuscivano però a trovare il pari con Emmausso poco prima del riposo. Nel secondo tempo, la Turris ritornava al 4-2-3-1, Pepe inseriva Manzo e Perrino al centro del campo e concedeva spazio ai vari Cerqua, Gallo, Cigliano e Izzo, autore della prima conclusione della ripresa. La gara scorreva con diverse occasioni da ambo le parti, ma alla fine i corallini riuscivano a spuntarla grazie ai due penalty siglati da Manzo. Il prossimo appuntamento è previsto per domenica pomeriggio (ore 16) quando al “Liguori” i corallini affronteranno il Marcianise: un test importante (i casertani sono pari categoria) che potrà dare ulteriori indicazioni al tecnico Pepe.
Andrea Liguoro