Gragnano-Turris_I_tifosi_2016All’esordio in campionato al “San Michele” di Gragnano, la Turris vince (0-2). E convince. Perchè a differenza delle due gare di Coppa Italia, questa volta i corallini hanno dato non solo l’impressione di poter colpire in qualunque momento grazie al notevole potenziale offensivo (tante le occasioni create), ma soprattutto di subire poco, evitando quelle sbandate difensive clamorose che avevano lasciato dubbi e perplessità. Tutto è filato liscio anche per l’ordine pubblico, con gli oltre cinquecento corallini giunti a Gragnano (nella foto si Salvatore Varo) che hanno assistito alla gara senza alcun problema. Per la sfida con il Gragnano, Baratto doveva fare a meno di Petrone e di Sperandeo: l’assenza del primo, soprattutto, costringeva il riconfermato tecnico corallino ad avanzare Somma nella linea di centrocampo e ad utilizzare Perinelli (buona la sua prestazione) in una difesa in cui ha giganteggiato Di Girolamo in coppia con De Gol e ha ben figurato anche Barbiero (a destra), riconfermato dopo la sfida con l’Aversa. La Turris partiva bene e al 3’ capitava sui piedi di Picci la prima potenziale occasione: ben servito da Tarallo, l’attaccante corallino però cincischiava troppo nella conclusione e si faceva anticipare da Rinaldi al momento del tiro. La gara era piacevole e dai ritmi alti, il Gragnano provava a creare pericoli, la difesa reggeva bene. Al 23’, su un calcio d’angolo nato da una deviazione di Ferrara sul tiro di Somma, Turris ancora vicinissima al gol: Di Girolamo ci provava di testa con una conclusione angolata, ma Ferrara gli negava la gioia del gol respingendo con la gamba. Il Gragnano si faceva vedere con Tarascio (palla fuori con qualche patema), ma al 41’ era la Turris a passare: Somma serviva De Rosa che con caparbietà riusciva a tenere palla e a battere Ferrara con un tiro preciso ed angolato. Ma non finiva qui, perché la Turris prima sfiorava (44’) il raddoppio con un colpo di testa di Di Girolamo, poi soprattutto (47’) con Tarallo che, ben servito da Picci, si faceva respingere il tiro da Ferrara a pochi passi dalla porta.

Il primo tempo finiva così. Nella ripresa, partivano meglio i padroni di casa, alla ricerca del pareggio: la difesa ancora una volta reggeva bene, i corallini rischiavano poco e provavano a colpire in contropiede (al 17’, cross di Palumbo, Picci colpiva male di testa e metteva fuori). Baratto inseriva Morella (per Palumbo) e soprattutto Evacuo (per Tarallo). Le scelte del tecnico venivano premiate al 35’: dopo un bello spunto di Morella, Somma serviva una palla sotto porta ad Evacuo che insaccava di tacco. La gara era praticamente in ghiaccio, Baratto passava ad un accorto 5-3-2 con l’inserimento di Imparato (al posto dell’instancabile motorino De Rosa) e la Turris non rischiava più nulla fino al triplice fischio. “Siamo stati bravi contro un avversario forte e su un campo difficile – afferma Baratto a fine gara-, a differenza della vittoria con l’Aversa dove c’era stata qualche difficoltà e qualche sbandata individuale in più. Ho visto un’ottima Turris, abbiamo dato l’impressione di squadra tosta, concentrata, abbiamo evitato quel black out di dieci minuti avuto con l’Aversa. Abbiamo una rosa importante, questo mi aiuta nei cambi. Lo ripeto, sarà difficile batterci”. “Prestazione superlativa di tutti, con tante occasioni create e qualche tiro subito dalla distanza, su un campo difficile e contro un avversario difficile da battere – gli fa eco il direttore sportivo Vitaglione-. Se scendiamo in campo con questo piglio, questa determinazione e questa voglia di far bene, credo che il campionato dipenda solo da noi. Crescita rispetto alle gare di Coppa? Io credo che siano state inutili e sterili le polemiche dopo l’Aversa, forse si è voluto trovare il pelo nell’uovo. Io sono stato sempre fiducioso fin dal primo giorno di lavoro. Ma mettiamo già da parte questa vittoria e pensiamo subito al Due Torri perché questo è un campionato che non ti dà tregua e le insidie sono sempre dietro l’angolo”.
Andrea Liguoro

RISULTATI 1° GIORNATA – SERIE D, GIRONE I
CASTROVILLARI – SANCATALDESE 2-2
CAVESE – PALMESE 2-0
DUE TORRI – SICULA LEONZIO 0-2
FRATTESE – AVERSA NORMANNA 3-0
GRAGNANO – TURRIS 0-2
POMIGLIANO – GELA 1-1
ROCCELLA – RENDE 1-2
SARNESE – IGEA VIRTUS 1-1
SERSALE – GLADIATOR 1-3

LA CLASSIFICA
TURRIS 3
CAVESE 3
GLADIATOR 3
SICULA LEONZIO 3
RENDE 3
FRATTESE 3
CASTROVILLARI 1
POMIGLIANO 1
GELA 1
IGEA VIRTUS 1
SARNESE 1
SANCATALDESE 1
ROCCELLA 0
AVERSA 0
GRAGNANO 0
PALMESE 0
SERSALE 0
DUE TORRI -2