Quando questa Turris veste i panni di squadra umile ed operaia, può battere chiunque, o almeno giocarsela con tutte. Quando diventa presuntuosa, svogliata e non votata al sacrificio (necessario per sopperire a quei limiti oggettivamente presenti), può perdere con chiunque. Contro il forte Pomigliano (squadra costruita per la vittoria finale), i corallini hanno scelto il primo vestito: squadra accorta, concentrata e cinica. Risultato finale: Turris-Pomigliano-2015_Tarallo-RomanoTurris tre, Pomigliano zero. Dopo un punto in tre partite, capitan Manzo e compagni ritornano alla vittoria ed in quel centro classifica che adesso vede cinque squadre in tre punti. Nel derby del “Liguori” contro gli ex Visciano e Perna, Di Maio schierava i suoi con il 4-2-3-1: D’Amico tra i pali; difesa a quattro con Imparato e Manzi centrali, Somma e Gallo sulle fasce; centrocampo affidato a Manzo e Perrino; linea offensiva con Yeboah, il riconfermato Romano (ancora una prestazione molto positiva dopo l’esordio di Fondi) e Schettino; Tarallo terminale d’attacco e sempre più elemento fondamentale per questa squadra. Il Pomigliano provava a fare la partita sin dalle prime battute e si affacciava dalle parti di D’Amico con Galizia e Guadalupi, la Turris si mostrava guardinga ed accorta. E cinica al minuto ventitré, quando Manzo scodellava in area una punizione su cui si fiondava Tarallo che anticipava Vitale (disastrosa la sua uscita) e spediva in rete a porta vuota. Il Pomigliano provava a reagire con Guadalupi, al 27’, ma il suo tiro finiva di poco fuori, mentre al 45’ era il mediocre Berger di Pinerolo a negare il pareggio agli ospiti annullando il gol per un fallo di mano di Perna. Sotto di una rete, erano gli ospiti a partire forte nella ripresa: al 3’ era Perna ad andare vicinissimo al gol di testa. Il Pomigliano inseriva Mignogna, Di Maio rispondeva con la carta Pappadia al centro del campo ed i corallini trovavano nuovamente la quadra. E così, al 24’, cross di Yeboah, Visciano non ci arrivava, Tarallo controllava e batteva ancora Vitale. A chiuderla ci pensava poi Romano al 32’ che da posizione defilata batteva con un tiro preciso il neo entrato Caliendo. Gara chiusa che Yeboah poteva consegnare alle statistiche con un passivo maggiore, ma al 42’, a tu per tu con Caliendo, si faceva ribattere la conclusione. “Visto che in casa non abbiamo mai steccato, dobbiamo fare richiesta di giocare sempre al “Liguori”- commenta ironicamente a fine gara il soddisfatto ds Vitaglione-. In trasferta, invece, abbiamo un trend negativo sia di risultati che di prestazioni, quindi mi auguro che questa vittoria, voluta, cercata, intensa, serva per preparare bene quella di Bisceglie (non ci sarà Somma per squalifica) perché è in trasferta che bisogna cambiare atteggiamento. Un plauso a tutta la squadra per questa vittoria, con un Tarallo che quando viene supportato fa la differenza. È di un’altra categoria. Un plauso anche al mister che l’ha preparata bene e l’ha corretta in corsa altrettanto bene, vedi l’innesto di Pappadia che ha bloccato tutte le fonti di gioco del Pomigliano che non ha più creato occasioni”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il tecnico Di Maio: “In casa non abbiamo sbagliato tante partite e questo è un problema perché non si gioca solo in casa. L’intensità e la voglia che mettiamo quando giochiamo al “Liguori”, elementi che ci permettono di sopperire ai nostri limiti e alle nostre difficoltà, non riusciamo a metterli nelle gare in trasferta. È un problema mentale su cui dobbiamo lavorare. Romano? Sì, è quello che ha più corsa rispetto agli altri centrocampisti, ma da solo non basta”. Sul mercato: “Con la società ho già parlato e ho fatto presente le mie richieste. Vedremo cosa possiamo fare anche in base a quello che offre il mercato e cercheremo di migliorare la rosa”. E proprio sul mercato è intervenuto anche il presidente Giuseppe Giugliano per chiarire il discorso Yeboah (il cartellino è di proprietà della Turris), richiestissimo in serie D, Taranto su tutte: “Sta bene qui e lascerà Torre del Greco solo per offerte da squadre di categoria superiore”.
Andrea Liguoro

RISULTATI SERIE D, GIRONE H – 13° GIORNATA
APRILIA – SERPENTARA 3-2
GALLIPOLI – PICERNO 1-0
ISOLA LIRI – FONDI 0-2
NARDÒ – MARCIANISE 0-0
POTENZA – TARANTO 2-1
SAN SEVERO – FRANCAVILLA 2-1
TORRECUSO – MANFREDONIA 2-2
TURRIS – POMIGLIANO 3-0
VIRTUS FRANCAVILLA – BISCEGLIE 4-1

LA CLASSIFICA
VIRTUS FRANCAVILLA 29
NARDÒ 28
FRANCAVILLA 24
TARANTO 24
FONDI 24
POMIGLIANO 23
BISCEGLIE 20
ISOLA LIRI 19
POTENZA 19
SAN SEVERO 19
TURRIS 18
MANFREDONIA 17
MARCIANISE 15
TORRECUSO 14
APRILIA 11
GALLIPOLI 9
SERPENTARA 6
PICERNO 4