Vittoria doveva essere e vittoria è stata. I corallini battono (2-1) il Bisceglie e conquistano tre punti pesantissimi in chiave salvezza: quarantuno i punti in classifica, tre, ma virtualmente quattro, le distanze di sicurezza dai Play-Out, visto che la sestultima è il San Severo che i corallini hanno battuto sia all’andata che al ritorno. Ma soprattutto una vittoria che rimette il Turris-Bisceglie_Gol-Schettino_2016Marcianise (sconfitto clamorosamente dal fanalino di coda Gallipoli), il Potenza (battuto dal Francavilla), il Torrecuso, il Manfredonia e lo stesso Bisceglie, nuovamente in gioco nel discorso salvezza. Ci sarà da battagliare fino all’ultima giornata per conquistare la salvezza matematica, ma la sensazione è che la permanenza in D sia molto vicina. Per l’importantissima sfida con i pugliesi, Baratto si affidava al 4-3-3 con Abagnale tra i pali; solita difesa con Manzi-Imparato centrali, Gallo e Romano sulle fasce; centrocampo con Manzo, Lordi e Somma; tridente con Ferraro, Tarallo e Sperandeo. Partita vivace fin dalle prime battute e gara subito in salita per i corallini: al 10’, infatti, De Vivo lasciava partire un tiro da quasi centrocampo che beffava Abagnale fuori dai pali. La Turris reagiva e al 22’ pareggiava i conti: cross di Romano dalla sinistra, Tarallo saltava più in alto di tutti in area di rigore e di testa batteva Leo. Le conclusioni di Ferraro (24’) e Loconte (27’) non cambiavano il risultato. Altre due emozioni per parte prima del duplice fischio: al 32’, Loconte approfittava di un erroraccio di Manzi e ci provava con un diagonale che finiva di pochissimo a lato; al 46’, Manzi svettava sul solito corner di Manzo e colpiva il palo. Il secondo tempo si apriva con l’ingresso di Falco al posto di Ferraro e la Turris sembrava più vivace. La gara viveva una fase di stanca, interrotta al 22’ con una bella conclusione al volo di Lancellotti che finiva di pochissimo a lato. Baratto inseriva Schettino per uno stanchissimo Sperandeo e la mossa si rivelava vincente perché al 31’ era proprio il neo entrato ad inserirsi su un traversone di Somma e battere sotto porta Leo (nella foto di Salvatore Varo). I corallini, forti del vantaggio e spinti dal “Liguori”, si distraevano al 35’: uscita incerta con i pugni di Abagnale, Ngom ci provava di testa, Imparato salvava sulla linea. Baratto si preparava a difendere il vantaggio dall’assalto finale dei pugliesi e passava al 5-3-2 inserendo Salvatore: il Bisceglie ci provava, ma la Turris resisteva e non capitolava in un finale carico di tensione (con tanto di parapiglia a fine partita). “La squadra ha recepito al massimo le sollecitazioni della società per una partita che ritenevo fondamentale per la salvezza – commenta soddisfatto il direttore Calce-. Buon approccio alla gara, ottima reazione allo svantaggio, sono arrivati i gol degli attaccanti, insomma abbiamo dimostrato di meritare la permanenza in questa categoria e con questa vittoria credo che abbiamo messo un tassello importante. Aspettiamo la matematica, ma possiamo già iniziare a fare un pensierino al futuro in cui vogliamo disputare un campionato più competitivo, di vertice”. “Grandissima vittoria, voluta, cercata, con il cuore e che ci dà morale e classifica per questo finale di campionato- afferma il ds Vitaglione a fine gara-. Il Bisceglie? Ha falsato il campionato, perché fare uno squadrone ad inizio anno, non pagare mai nessuno, fare i punti necessari per la salvezza e poi cambiare tutto a dicembre è inaccettabile e la Federazione dovrebbe intervenire. Ecco perché poi non ammetto che proprio loro ci facciano la morale. La salvezza è vicina, ma visti i risultati pazzi di questa giornata che dimostrano l’equilibrio del campionato, nulla è ancora certo”. “Partita difficile capitata al termine di una settimana durissima in cui la febbre ha messo quasi tutti ko, basti pensare Manzo si è allenato solo venerdì – svela il tecnico Baratto-. Quindi formazione iniziale, compreso la scelta di Ferraro dal primo minuto, e cambi sono stati decisi tenendo conto delle difficoltà avute in settimana. Vittoria importante, ma il cammino per la salvezza è ancora lungo. Futuro? Penso solo alla prossima partita e a conquistare la salvezza, poi si vedrà…”.
Andrea Liguoro

RISULTATI 31° GIORNATA – SERIE D, GIRONE H
APRILIA – FONDI 4-3
GALLIPOLI – MARCIANISE 2-1
ISOLA LIRI – PICERNO 1-0
NARDÒ – POMIGLIANO 3-0
POTENZA – FRANCAVILLA 0-2
SAN SEVERO – MANFREDONIA 2-1
TARANTO – SERPENTARA 2-3
TORRECUSO – VIRTUS FRANCAVILLA 0-0
TURRIS – BISCEGLIE 2-1

LA CLASSIFICA
VIRTUS FRANCAVILLA 61
NARDÒ 60
TARANTO 58
FRANCAVILLA 57
FONDI 48
POMIGLIANO 43
TURRIS 41
BISCEGLIE 41
MARCIANISE 41
MANFREDONIA 40
TORRECUSO 40
POTENZA 39
SAN SEVERO 38
ISOLA LIRI 37
SERPENTARA 34
PICERNO 28
APRILIA 28
GALLIPOLI 21