Italia – A partire dal 6 marzo 2019 puoi fare domanda per il Reddito di Cittadinanza, la nuova misura varata dal Governo italiano che ti consente di ricevere un sostegno economico e un aiuto per formarti e trovare lavoro.

Il RdC ti permette, infatti, di integrare il tuo reddito familiare, attraverso un contributo economico che viene erogato tramite una carta prepagata emessa da Poste Italiane. Inoltre, ti dà la possibilità di accedere a percorsi personalizzati per perfezionare la tua formazione e per ottenere un impiego.

In questa breve guida ti spieghiamo in dettaglio come presentare la nuova domanda Reddito di Cittadinanza e tutte le modalità per richiederlo. Mettiamo anche a tua disposizione il PDF del Modello RdC predisposto dall’INPS per fare richiesta.

Ti ricordiamo che per rientrare nei beneficiari del Reddito di Cittadinanza a partire dal mese di aprile 2019 devi fare richiesta entro il 31 marzo.

Si tratta di uno strumento rivolto alle persone residenti in Italia da almeno 10 anni, che si trovano in particolari condizioni di disagio economico e rispettano determinati requisiti reddituali e patrimoniali. Nel caso di persone di età pari o superiore a 67 anni, prende la denominazione di Pensione di Cittadinanza.

Prevede una integrazione reddituale, di importo massimo pari a 9.360 euro l’anno, ovvero 780 euro al mese, che viene concessa per un periodo massimo di 18 mesi, rinnovabile, a decorrere dal giorno successivo alla richiesta del beneficiario. L’aiuto economico è accompagnato da un percorso di reinserimento lavorativo e sociale, che si attiva sottoscrivendo il c.d. Patto per il lavoro o il Patto per l’inclusione sociale. La sottoscrizione di uno dei due patti è una condizione essenziale per poter beneficiare del RdC.

Come si richiede il Reddito di Cittadinanza? Se ti trovi momentaneamente in difficoltà e possiedi i requisiti idonei puoi richiederlo, a partire dal 6 marzo 2019, in una delle seguenti modalità:

online, attraverso il portale web www.redditodicittadinanza.gov.it, accedendo con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
recandoti presso uno degli Uffici postali abilitati al servizio, dopo il quinto giorno di ciascun mese (quindi dal giorno 6), e compilando l’apposito modulo cartaceo predisposto dall’INPS. L’operatore dello sportello postale provvederà ad inserire immediatamente la tua richiesta sul portale web dedicato al RdC;
rivolgendoti ad un CAF (Centro di Assistenza Fiscale).
La domanda di Pensione di Cittadinanza deve essere presentata nelle stesse modalità e con i medesimi moduli.

Una volta presentata la domanda di Reddito di Cittadinanza la tua richiesta viene inoltrata entro 10 giorni lavorativi all’INPS, che è il soggetto incaricato di erogare il beneficio. L’Istituto provvede a verificare i requisiti del richiedente entro 5 giorni e, in caso di esito positivo, a riconoscere il RdC, che viene erogato attraverso l’apposita carta di pagamento elettronica, ovvero la Carta Reddito di Cittadinanza, a decorre dal mese successivo alla richiesta. Dunque, se vuoi beneficiare del programma RdC già dal mese di aprile, devi fare domanda entro il 31 marzo.

Per richiedere il Reddito di Cittadinanza devi disporre della certificazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) 2019, dunque devi richiederla in tempo utile per presentare la domanda di RdC, compilando la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) e presentandola attraverso un CAF, o per via telematica tramite il portale web dell’INPS o nelle altre modalità previste dalla normativa vigente.

Se hai deciso di utilizzare la modalità di richiesta Reddito di Cittadinanza online, devi aver attivato SPID, ossia il sistemadi autenticazione che consente l’accesso ai servizi onlinedella pubblica amministrazione e dei privati aderentiutilizzano un’unica identità digitale, costituita da un nome utente e da una password.

Come si ottiene? Puoi richiedere e ottenere le credenziali SPID gratuitamente, rivolgendoti ad uno degli Identity provider, ovvero i soggetti abilitati a rilasciarla, indicati in questa pagina. Una volta scelto l’Identity provider devi registrarti sul suo portale web, inserire i tuoi dati anagrafici, creare le tue credenziali ed effettuare il riconoscimento.

Quest’ultimo può essere effettuato di persona oppure tramite Carta d’Identità Elettronica (CIE), Carta Nazionale dei Servizi (CNS), Firma Digitale o webcam. A seconda della modalità scelta e del provider di riferimento possono essere previsti dei costi.

Per effettuare tutta la procedura di richiesta devi disporre di un documento di identità valido, della tessera sanitaria, di un indirizzo di posta elettronica e di un numero di telefono del cellulare che usi normalmente. I tempi di rilascio dell’identità digitale variano a seconda del soggetto a cui l’hai richiesta.

 




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono