Torre del Greco – Approvata la costituzione della “commissione consiliare d’inchiesta settore igiene urbana” e su varie problematiche in merito alla gestione rifiuti, individuando quale presidente l’ex sindaco e consigliere d’opposizione Valerio Ciavolino e quale vice presidente Carmela Pomposo.

Ricordiamo che il 29 gennaio parte il “porta a porta”. Di seguito le prime strade interessate dal nuovo provvedimento in relazione della raccolta dei rifiuti:

VIA MONTEDORO
TRAVERSA VIA MONTEDORO VIA MONTI DI RESINA TRAVERSA GARZILLI
VIA BENEDETTO CROCE
VIA TIRONI
VIA SCAPPI
VIA MONTE SOMMA
VIALE OLIVELLA
VIA E. DE NICOLA
VIA G.B. DELLA GATTA
VIA RAVELLO
VIA POSITANO
VIA CUMA
VIAVIVARA
VIA MASSA LUBRENSE
VIA TIRONCELLI
VIA G. MARCONI
VIA DEGLI ARTISTI
VIALE FRANCESCO BALZANO VIA DUCA LECCO DE GUEVARA VIA SEDIVOLA
PIAZZA DELLA REPUBBLICA VIA DELLA REPUBBLICA VIALE UNGHERIA
VIA DELL’ATLETICA
VIA I. SORRENTINO
VIA DEL NUOTO

VIA VIULI
TRAV. VIULI
VIA NAZIONALE (DA VIA CAMPANARIELLO A VIA PROTA) VIA PROTA
VIA ROMAGNA
VIA UMBRIA
VIA PUGLIA
VIA DELLE VIGNE
VIA PINO A DUE CIME
VIA NUOVA TRECASE
VIA PAGLIARONE
TRAV. CAMPANARIELLO
VIA CAMPANARIELLO
VIALE CAMPANARIELLO

Il Comune di Torre del Greco ha già pubblicato quattro moduli, destinati ai cittadini, da compilare affinché il servizio di raccolta porta a porta possa svolgersi in maniera regolare. Un primo modulo riguarda la liberatoria per accesso alla proprietà privata, ossia l’autorizzazione ad entrare nei condomìni per prelevare la spazzatura. Il secondo modulo è la richiesta di sopralluogo nelle abitazioni o nelle villette, qualora ci siano impedimenti al posizionamento interno dei contenitori, che vanno posizionati in aree pertinenziali private, esterne ai fabbricati, su una superficie piana, pavimentata ed appositamente delimitata tramite segnaletica orizzontale. Il terzo modulo è per la richiesta dei cassonetti. Il quarto modulo è la richiesta di sopralluogo per la valutazione del prelievo interno al condominio della dotazione per la raccolta differenziata porta a porta.

Le richieste vanno fatte dagli amministratori di condominio per quelle realtà che vanno dai 6 nuclei familiari in su. Da 1 a 5, ogni singolo proprietario deve fare la richiesta perché verranno conferiti dei singoli bidoncini, con la possibilità comunque di mettersi d’accordo e chiedere alla ditta il sopralluogo per avere dei bidoni unici.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono