San Giorgio a Cremano – Stop alle liste fai da te al Centro Vaccini di San Giorgio a Cremano

Ecco le parole del sindaco Giorgio Zinno:

Cari concittadini purtroppo da due mesi e più l’asl non ha più un sistema di prenotazione per il vaccino che garantiva attese minime al centro vaccinale e la sicurezza di poter essere vaccinato.

Tra domani e martedì l’asl Napoli 3 Sud dovrebbe riorganizzare i flussi e garantire il servizio di prenotazione.

In assenza del sistema di prenotazione, abbiamo verificato un’usanza barbara che vede le persone presentarsi al centro vaccinale anche due o tre ore prima dell’apertura per “accaparrarsi” il vaccino, a discapito di chi non è a conoscenza di tale autorganizzazione o di chi, più debole, non può sostare per ore in piedi in strada anche all’alba.
Ho disposto, pertanto, che da domani qualsiasi elenco fatto in autonomia non venga approvato dall’organizzazione del centro. È inutile, quindi, scendere due o tre ore prima e mettersi in attesa fuori al centro, perché non verrà preso in considerazione alcun elenco gestito in autonomia dai cittadini.

Alle ore 8:15 al cancello arriverà un guardiano che man mano darà i numerini facendo entrare le persone, in attesa dell’inizio delle vaccinazioni che non avverrà prima delle ore 9:00

Chiunque penserà di consegnare elenchi di persone, in cui non è garantita la trasparenza, eviti di scendere di casa o di fare un lavoro inutile.

Non si possono fare favoritismi ne privilegiare chi riesce a stare più tempo fuori al centro vaccinale. Per tale motivo ho chiesto che torni la prenotazione su piattaforma, per tutelare gli anziani, le persone fragili ecc. che non possono stare per ore in attesa della vaccinazione.

Per tale motivo chi domani arriverà alle 8:00 potrà incolonnarsi sul marciapiede a distanza di sicurezza ed entrare in maniera ordinata.

Già abbiamo dovuto far intervenire le forze dell’ordine che domani saranno presenti al centro, ma evitiamo di dover distogliere tali forze dalle loro ordinarie attività.

Sono certo del buon senso della maggioranza dei cittadini, quel buon senso che ha garantito la nostra comunità anche nei momenti più bui.