Torre del Greco – Rifiuti, Lega: “Palomba se ne frega e (intanto) a fine mese c’è lo sciopero dei lavoratori Buttol”

Riceviamo e pubblichiamo.

“A fine mese i cittadini di Torre del Greco si risveglieranno ancora di più tra i rifiuti.

Se la città non funziona, sia chiaro, il Comune, con il Sindaco in testa, ha delle forti responsabilità.

Dopo settimane di scontri le RSA e le sigle sindacali hanno proclamato per i lavoratori Buttol a Torre del Greco, per lunedi 29 giugno, uno sciopero di 24 ore della raccolta dei rifiuti. Un ‘agitazione che arriverà quando, mentre ancora si parla di emergenza Coronavirus e le temperature tendono ad alzarsi, la Città’ non può certo permettersi passi indietro sul fronte della pulizia e del rispetto minimo delle condizioni igienico sanitarie.

Il Sindaco e la sua sgangherata maggioranza, invece di starsene zitti e di avallare in tal modo le ragioni dell’azienda di raccolta dei rifiuti, dovrebbero mediare affinché vengano accolte le richieste di maggior tutela dei lavoratori dipendenti.

Senza mediazione politica si va allo scontro, e se si va allo scontro Torre del Greco pagherà un prezzo salatissimo.

Noi come Lega chiediamo ai rappresentanti del governo cittadino di avviare un dialogo tra le parti, prestando ascolto anche alle istanze portate avanti dagli operai, per cercare una soluzione, se praticabile, tale da evitare lo sciopero e scongiurare in tal modo il pericolo che la situazione igienico sanitaria si aggravi ulteriormente a Torre del Greco.

Sindaco sveglia! Se la città è sporca è colpa tua!