Torre del Greco – “I dati delle presenze turistiche sul Gran Cono del Vesuvio sono molto confortanti. Sedicimila presenze, dalla riapertura del 17 giugno a fine luglio. Numeri che fanno sperare in una ripresa rapida e diffusa dopo la crisi sanitaria. Il Vesuvio deve diventare sempre di più un promotore di sviluppo turistico dell’intera area vesuviana”.

Lo afferma Clelia Gorga, già consigliere comunale di Torre del Greco, in corsa alle prossime elezioni regionali con la lista ‘Campania Libera’.

“Domani – prosegue – sarà ripreso il collegamento Eav tra Pompei ed il Vesuvio. I trasporti sono una componente essenziale nelle politiche per il turismo, ecco perché ritengo sia indispensabile attivare un potenziamento dei collegamenti anche tra il capoluogo partenopeo –  dove arriva la maggior parte dei turisti diretti in Campania – e il Vesuvio.

Nel 2018 – riflette – dopo una perdita di presenze a seguito dell’incendio del 2017, il Parco Nazionale del Vesuvio ha saputo ben reagire, registrando una continua crescita di presenze, fino a diventare il sito naturalistico più visitato d’Italia.

E’ da qui che bisogna ripartire anche dopo questa crisi. Ci sono alcune criticità ancora da superare come la manutenzione delle strade di accesso al vulcano, che andrà migliorata, una maggiore attenzione alla pulizia dei sentieri ma, fondamentale, sarà avviare un processo di integrazione tra gli innumerevoli luoghi d’arte, storici e culturali, presenti nei 13 Comuni dell’area”, conclude.