I giovani torresi si stanno riavvicinando all’arte incisoria

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Nonostante il mercato torrese legato ai coralli ed ai cammei vada in ribasso, ci sono ancora giovani volenterosi che non si scoraggiano ed allestiscono piccoli laboratori dove incidono con grande creatività questi preziosi materiali. Tra questi giovani c’è Emanuela Ciavolino, una 26enne torrese figlia di un marittimo e di una floricoltrice. Proprio dai fiori Emanuela prende ispirazione per la creazione dei suoi lavori. Il suo essere creativa sin da piccola nella vita di tutti i giorni la spinse a frequentare la scuola professionale di disegno, incisione e oreficeria “Emiddio Mele". Ha avuto docenti che sono grandi esponenti nel campo della scultura e del disegno; tra questi: Franco ed Ettore Battiloro e Raffaele Panariello. Con il passar degli anni Emanuela si è appassionata sempre di più alla scultura, un’arte per lei ancora sconosciuta sotto alcuni aspetti, ma comunque affascinate e meravigliosa .Terminata la scuola, gli apprezzamenti del pubblico ed i giudizi gratificanti dei suoi docenti la spinsero a continuare a coltivare quest’ arte e iniziò a costruirsi un futuro da professionista. Oggi crea monili artigianali, incide coralli, turchese e pietre naturali, crea presepi con pastori che prendono vita grazie all’incisione dei coralli, e personalizza oggetti assemblando metalli e pietre dure. E’ presidente dell’Associazione Millemani, i cui soci sono artigiani ed artisti. Per hobby dipinge. Sempre alla ricerca della perfezione, acquisisce ed inventa di giorno in giorno nuove tecniche per materializzare le sue ispirazioni artistiche.

Maria Consiglia Izzo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola l’8 luglio 2009