Villa-MacrinaIstituire due caffè letterari negli ambienti dell’ex orfanotrofio di Santissima Trinità e a villa Macrina. È il senso dell’invito rivolto dal vicesindaco Romina Stilo ai dirigenti comunali a “Scuola, sport e cultura” e “Tutela del territorio”, Luisa Sorrentino e Michele Sannino.
Stilo, nella sua missiva, ricorda come il programma di governo dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello intenda “favorire e promuovere attività e iniziative ricreative e culturali, organizzando eventi e momenti di incontro; individuare ulteriori zone di aggregazione sociale, con servizi ed attrezzature ricettive adeguate; individuare strutture e riferimenti di ritrovo per i giovani, sviluppare le reti delle opportunità culturali; favorire una positiva e costante aggregazione giovanile; promuovere la cultura e una consapevole fruizione del territorio da parte dei cittadini; incrementare il turismo; assegnare periodicamente spazi interni ed esterni per l’allestimento di mostre; valorizzare il patrimonio culturale”.
Non solo, il vicesindaco sottolinea anche come “sono previsti numerosi finanziamenti europei per l’istituzione di centri culturali, tra cui i caffè letterari, un luogo d’elite ma aperto a tutti, forma di comunicazione ibrida che consente di integrare un servizio commerciale con attività culturali in cui chi produce arte e cultura possa essere a contatto diretto non solo con chi ne fruisce ma anche con chi la distribuisce, prevedendo molteplici servizi per la comunità”.
Per questo motivo, è il concetto finale del vicesindaco Stilo ai dirigente dei settori “Scuola, sport e cultura” e “Tutela del territorio”, “in relazione alle attività di destinazione funzionale degli ambienti dell’ex orfanotrofio Santissima Trinità, è opportuno istituire caffè letterari quali punti di attrazione culturale, affinché si possano individuare nell’ambito delle disponibilità locali, in stretto contatto con l’auditorium e con gli altri spazi e servizi vari, ivi compreso il cortile interno. È opportuno – conclude Romina Stilo – redigere un progetto di caffè letterario anche per villa Macrina, già sede della biblioteca comunale”.