Napoli – Una nuova iniziativa di promozione turistica e culturale collega virtualmente, sulla “Linea del Mare”, il Parco Archeologico di Ercolano, il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e il Museo delle Scienze Agrarie di Portici.

Grazie a una convenzione firmata da Fondazione FS Italiane/Museo di Pietrarsa, Parco Archeologico di Ercolano, MUSA (Museo delle Scienze Agrarie di Portici), sarà possibile visitare i tre siti, facilmente raggiungibili con i treni della linea ferroviaria costiera Napoli – Salerno, a condizioni particolarmente vantaggiose.

 

L’accordo segue di poche settimane quello sottoscritto con il MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli) offrendo analoghe opportunità di ingresso con l’acquisto di un solo biglietto integrato che, al prezzo variabile dai 6 ai 15 euro e con validità di due giorni dal momento del primo utilizzo, consentirà di entrare e visitare liberamente il Museo Ferroviario di Pietrarsa, il Centro MUSA della Reggia di Portici e gli Scavi di Ercolano.

 

“Si tratta – ha dichiarato soddisfatto Francesco Sirano, direttore del Parco Archeologico di Ercolano – di un’ulteriore iniziativa nel segno della tessitura di una offerta culturale territoriale integrata, in cui le istituzioni collaborano per offrire ai visitatori sempre nuove opportunità di accrescimento culturale e svago”.

 

I dettagli dell’offerta, valida sino al 31 dicembre 2019, sono disponibili nelle biglietterie di ciascun museo e sulle rispettive pagine web con indicazioni complete di prezzi e modalità di acquisto.​




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono