Napoli – Facendo figurare, ma solo formalmente, la sede della società a Malta, una società in realtà italiana ha omesso di versare all’Erario le tasse sulla plusvalenza dell’acquisto all’asta e della successiva vendita delle 12 navi della flotta di navi della fallita società armatrice Deiulemar Shipping.

In base a questo meccanismo ritenuto illegale dagli investigatori, la società “Heron Venture Limited”, che ha il proprio centro di direzione a Napoli, ha versato poche migliaia di euro al fisco maltese invece di versare 4,6 milioni a quello italiano.

Il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito dell’operazione “Onda Perfetta”, ha sequestrato preventivamente la somma 4.634.320 euro alla società “Heron Venture Limited” e uno dei suoi consiglieri d’amministrazione, il napoletano Maurizio Pavesi. Il sequestro è stato emesso dal gip di Napoli su richiesta della Procura di Napoli (pm Sergio Raimondi, procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli). (Notizia riportata dall’ANSA).




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono