Torre del Greco – Sequestrata l’area una volta occupata da un ecopunto in viale Sardegna e spiccati tre avvisi di garanzia per i vertici della Buttol, la ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti nella città vesuviana.

Ad eseguire il sequestro i carabinieri del Noe di Napoli, in esecuzione del decreto di sequestro preventivo per reati urbanistici ed ambientali emesso dal gip del tribunale di Torre Annunziata, su richiesta richiesta della Procura oplontina.

Chiusa l’area di circa 1.000 metri quadrati, posta nei pressi del mercato ortofrutticolo.

Le indagini, stando a quanto appurato dagli inquirenti, hanno consentito di evidenziare che l’area sottoposta a sequestro, destinata ad attività commerciali, sarebbe stata indebitamente utilizzata dalla ditta Buttol come area di parcheggio degli automezzi aziendali, determinando di fatto il mutamento della destinazione urbanistica.