“Le telecamere di videosorveglianza al cimitero sono funzionanti? Per quale motivo non hanno registrato i misfatti?”. Queste le domande più ricorrenti dopo l’ennesimo e tuttora impunito episodio di vandalismo ed inciviltà verificatosi nelle scorse settimane al cimitero di Torre del Greco, dal quale sono stati trafugate Videosorveglianza-Cittadinacornici, portafiori, croci. A tal proposito abbiamo contattato l’Assessore ai servizi cimiteriali, Giuseppe Guida, che così ha risposto: “Dopo aver ascoltato i miei dirigenti posso confermare che il sistema di videosorveglianza è assolutamente funzionante, ma non è riuscito a rilevare i delinquenti in quanto non copre l’intera superficie del cimitero, ma soltanto le vie principali. Al momento non è previsto in bilancio alcuno stanziamento per implementare il sistema di videosorveglianza, in quanto abbiamo già sostenuto per il cimitero ingenti spese”.

Visto lo stato di degrado in cui versano alcune aree periferiche del cimitero, non ci stupisce che l’occhio delle telecamere copra solo determinate zone, ignorando completamente le altre. E i delinquenti ringraziano.
Angelo Confuorto
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 17 marzo 2010