Sfiorata la tragedia a seguito di un banale incidente tra le mura domestiche: in fiamme l’abitazione di una famiglie composta da 8 persone, vive per miracolo.
vigili-del-fuoco-pompieriSecondo una prima ricostruzione dei fatti, tutto è accaduto alle ore 20 di sera, quando sono stati accesi i fornelli per preparare la cena. La fiamma, d’improvviso, si è innalzata ad altezza d’uomo, ha interessato anche gli altri fornelli in quel momento spenti, ed ha causato il grave incendio. Sono infatti bastati pochi istanti e in via Lava Troia è scattato l’allarme.
La famiglia protagonista della pericolosa vicenda è composta da otto membri, tra i quali anche due bimbi neonati e tre minorenni.
Sul posto, dopo aver lanciato il grido d’aiuto, sono accorsi i vigili del fuoco: le fiamme sono state sedate ed è stata messa in sicurezza anche la bombola del gas. Per puro miracolo, infatti, la bombola del gas non è esplosa: se fosse esplosa avrebbe mandato all’aria l’intera palazzina causando una vera e propria sciagura. Dai rilievi, sembrerebbe che l’abitazione non fosse a norma: la famiglia l’abitava in affitto.
A raccontare la dinamica dei fatti è stata la famiglia stessa. Alcuni membri erano infatti presenti al momento dell’accaduto. Inutile dire che molti beni appartenenti al nucleo familiare sono andati in fumo, creando non pochi disagi e malcontenti.
Considerate le condizioni economiche non proprio agiate della famiglia e considerata la tragedia di cui la stessa si è rivelata protagonista, è scattato anche l’allarme solidarietà. Gli stessi membri della famiglia hanno chiesto aiuto in quanto necessitano di cose utili sopratutto per i due neonati. Al loro grido di disperazione ha dato ascolto anche qualche membro del consiglio comunale e alcuni cittadini.
Chiunque volesse porgere un aiuto, può farlo entrando in contatto con il numero 366 2462932.