Brucia Torre del Greco, si pensa ad un incendio doloso. Un incendio di medie proporzioni ha seminato il panico nella zona di Sant’Antonio, precisamente in via San Gennariello. L’allarme è scattato intorno alle 8 di ieri mattina, sul posto sono immediatamente arrivate diverse squadre della protezione civile e dei vigili del vigili-del-fuoco-pompierifuoco. E’ stato circoscritto e subito è stato spento l’incendio che per tutta la mattinata ha tenuto in ansia un’ampia zona di Torre del Greco, a poca distanza, in linea d’area poche centinaia di metri, dall’abitazione del primo cittadino Ciro Borriello, tra la chiesa di Sant’Antonio da Padova e via Del Monte (la strada in cui c’è l’abitazione del sindaco di Torre del Greco), dove passa via Nazionale. Le fiamme sono state spente a mattinata inoltrata e, quindi, alla fine ora non destano più particolari preoccupazioni, dopo avere bruciato diverse aree di sterpaglie. Non si sono visti nei cieli i consueti mezzi aerei pare, infatti, che non siano proprio volati sopra la zona interessata dal rogo, dove invece hanno continuato a lavorare le squadre della protezione civile e dei vigili del fuoco.
Le squadre di Vigili del Fuoco hanno così proceduto a spegnere gli ultimi focolai per avviare nel contempo dove possibile anche le prime attività di bonifica, attività che verranno ultimate nelle prossime giornate, quando tecnici e operai faranno anche la conta definitiva dei danni arrecati a questa fetta di territorio. Dai primi accertamenti, comunque, l’incendio sembra abbia avuto una matrice dolosa, si pensa a qualcuno che volesse bruciare sterpaglie per recuperare aree per le proprie attività, ma che gli sia sfuggita di mano la situazione, fortunatamente, però, il fuoco non ha lambito le abitazioni.
Anche l’altro ieri sera c’è stato un altro incendio che ha interessato l’area a ridosso della Torre di Bassano, simbolo della città del corallo. Anche lì sono intervenute diverse squadre della protezione civile e dei vigili del fuoco. In questo caso, visto che l’incendio si è diramato nei pressi dove passano i binari della Ferrovia dello Stato, si pensa che sia partito tutto da alcune scintille provocate dalle rotaie dei treni che passano lungo quella linea ferroviaria. In entrambi i casi, fortunatamente, le procedure di spegnimento non sono state rese difficoltose dal vento e subito gli uomini in divisa hanno potuto domare gli incendi.